Ricerca

» Invia una lettera

Ridiamo dialetticamente

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

24 agosto 2011

Egr. direttore,
fa bene il prof. Barone a premettere alle sue tesi “dialetticamente”, visto che la dialettica è l’arte del discutere e far trionfare il proprio punto di vista su quello dell’antagonista. Non per niente si usa dire: ”con la sua dialettica ci metterebbe tutti nel sacco”. Purtroppo per lui però il mondo reale è duro di comprendonio e gira in tutt’altro modo.

L’esempio di Marchionne e Pomigliano è “dialetticamente” ineccepibile, ma viene da ridere se guardiamo i fatti. Marchionne è stato libero di scegliere di investire a Pomigliano e di chiudere Termini Imerese. Inoltre ha deciso di dare una possibilità di scelta ai “servi” ( come li chiama Barone ) campani e non a quelli siciliani. Anche questa possibilità di scelta era un quesito binario posto molto chiaramente da Fiat: accettare le condizioni aziendali e lavorare, oppure seguire la CGIL e ritrovarsi tutti al mare.

Per quel che riguarda la mia risposta ( 241 ) mi limito a scrivere quel che si scriveva a scuola:
C. V. D.
( Come Volevasi Dimostrare )

Con i miei migliori saluti.

Alberto Gelosia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.