Ricerca

» Invia una lettera

Riduciamo anche i compensi dei manager di nomina politica

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

19 gennaio 2009

Egregio direttore,

fermo restando che, in un momento di grave crisi economica, sarebbe doveroso che tutto il mondo politico, nazionale e locale, desse l’esempio riducendo i propri compensi, credo che, anche alle nostre latitudini, non sia difficile trovare dei bersagli per l’indignazione di noi cittadini supertassati.

Segnalo, in merito, il compenso del direttore generale del Comune di Milano dott. Giuseppe Sala stabilito in 250.000 euro all’anno, oltre la quota variabile legata al raggiungimento dei risultati pari a 39.000 euro; quello del direttore di gabinetto del sindaco Moratti dott.ssa Rita Amabile stabilito in 234.000 euro, oltre la quota variabile legata al raggiungimento dei risultati pari a 26.000 euro; quello dell’amministratore delegato di SEA Giuseppe Bonomi che, se si deve dare credito alle cifre apparse sulla stampa, proprio mentre tanti dipendenti SEA vengono lasciati a casa, sembra ammonti a ben 550.000 euro all’anno. Ma l’elenco è lungo e potrei continuare.

Quanti sono in provincia di Varese e in tutta Italia i fortunati che, in un solo anno, riescono a portare a casa tali cifre principesche?

Confido che la stampa indipendente sappia mettere alla berlina anche i compensi di questi potenti personaggi che, pur rimanendo nell’ombra, spesso, purtroppo, sono altrettanto immorali di quelli di alcuni politici.

Marcello Chiriacò

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.