Ricerca

» Invia una lettera

Riflessioni sulla crisi globale

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

7 agosto 2011

Egregio direttore,

forse un giorno arriverà nelle tasche il <Dolleuro>, fusione delle due monete occidentali, strada facendo dovremo subire, le voglie alle guerrette dell’economia imperfetta, a mio modesto parere, quando, come ora i tassi di interesse sono inferiori ai tassi di svaluta, il possessore di un gruzzolo, andrà a cercare dove furbescamente si guadagna ingrossando le fila della speculazione, a danno di altri che in crisi di panico acquistano titoli di Stato sranieri a tasso zero ma perchè ritenuti sicuri.

La teoria dei tassi bassissimi per stimolare il consumo (Pierino va in banca e chiedere il prestito per le vacanze a Rimini) non regge più, non può reggere, non ha mai retto a lungo.
Gli USA hanno perso una A dalle tre che decretavano la massima affidabilità da parte delle Agenzie di rating, agenzie come sappiamo sotto il mirino perchè acusate di doppio gioco, l’imperatore dollaro subisce l’imposizione cinese ad una richiesta di controllo alle nuove emissioni di dollari in valuta,la Cina è costretta a sostenere, puntellare, clienti che lentamente l’affossano.

Ritenuto errore di Obama le troppe concessioni al <tea party> republican,o ala molto dura intransigente, che tornerà all’attacco nel prossimo dicembre forse più minacciosa di prima, non escludendo una nuova recessione dalle conseguenze inimmaginabili, che potrebbe travolgere anche le economie ritenute solide, nelle loro esportazioni, con prodotti troppo costosi a clienti insolventi.
Questi republicani sapranno quello che fanno ? forse lo potremmo intuire pure noi ?
Se fosse quello che penso…..speriamo di nò.

Pensierino domenicale :quando ogni songolo si dovrà presentare al Padreterno, basterà una sola tunica, o un armadio a sei ante ? ( non farina del mio sacco)

Juergen

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.