Ricerca

» Invia una lettera

RSA aperta: ultime notizie (cattive). Politici dove siete???

Anziani
Anziani
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

6 luglio 2017

Buongiorno,

qualche ora fa mi hanno comunicato dall’AST di Laveno che il servizio RSA aperto
sarà prolungato fino alla fine di Luglio per tutti coloro i quali ne abbiano già
usufruito per 12 mesi, mentre saranno oggetto di rivalutazione quelli che ne
hanno usufruito per meno tempo, perché (secondo loro) nel DGR 2942/2014
si fa riferimento ad un periodo di dodici mesi.
Mi hanno consigliato di iniziare a contattare i servizi sociali del mio Comune,
infatti questo mese extra serve a permetterci di organizzarci(!!!!!).

Ovviamente i moduli bisogna andare a firmarli e ritirarli di persona ed ovviamente
il fatto che questi comporti altre 2 ore di permesso (la terza vola questa settimana)
è del tutto ininfluente…

A questo punto diventa imperativo conoscere la posizione ufficiale della Regione:
è inutile dire che il servizio non è sospeso, quando di fatto, questo lo è.

Egr. Presidente Maroni e Senatori dell’eccellenza Lombarda dove siete???

Vincenzo Roccasalvo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Ameyal
    Scritto da Ameyal

    Anche a me è stato caldamente consigliato, dal distretto, di rivolgermi ai servizi sociali perché pare siano stati aperti i bandi per la misura B2.
    Posto che mia madre abbia diritto a ricevere il buono, chi mi garantisce che, nel tempo, continuerà a riceverlo? Se adesso tutti devono rivolgersi al Comune … prima o poi anche il Comune finirà i soldi … giusto? Poi, se si usufruisce del buono non si può usufruire anche dell’RSA aperta e viceversa … E chi ci rimette? Sempre i soliti …
    Non so … ha tutto dell’assurdo … ognuno dice la sua … il distretto, l’RSA che gestiva il servizio, la Regione a mezzo dei suoi assessori, l’ATS e cosa è cambiato???? …. Un mese di proroga? Rivalutazioni ..spettanti a chi e in che termini? Il fatto che una persona sia completamente non autosufficiente e, che per garantirle un bagno decente, bisogna essere almeno in due per farlo .. non è sufficiente a darle diritto ad un servizio di assistenza qualificato? Qualcuno vuole venire a verificarlo? Io sono disponibile.
    Non capisco se gli enti preposti non hanno preso coscienza o, non vogliono farlo, delle proporzioni del problema. Non stiamo parlando di qualche cittadino … sul territorio quante saranno le famiglie con queste necessità? Troppe rispetto alle risorse disponibili? Troppe rispetto al famoso progetto che era stato fatto? O, troppe rispetto alla volontà di fare fronte ad una richiesta sempre maggiore di aiuto? Qualcuno se ne vuole fare carico? Passarsi la palla non risolve il problema … adesso la palla è in mano al Comune, poi quando il Comune finisce i soldi la ripassa all’ATS, e poi salterà fuori qualcos’altro … ??