Ricerca

» Invia una lettera

Rubare in discarica, non vedo il furto

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

16 dicembre 2009

Egregio Direttore,
Mi riferisco alla notizia di qualche giorno fa concernente la denuncia di furto nei confronti di un tizio che si è introdotto abusivamente, scavalcando la recinzione, nell’area ove sono giacenti le piattaforme ecologiche del Comune di Uboldo. Sinceramente sono rimasto sconcertato per la denuncia e per la pena che potrebbe subire. Quel signore ha sbagliato per essersi introdotto clandestinamente in un’area recintata ed in orario di chiusura, ma non vedo il furto. Quel tale se avesse chiesto il permesso al custode dell’area, non credo che gli sarebbe stata negata la possibilità di prelevare dai cassoni uno, due o dieci elettrodomestici o parti di essi per recuperare magari dei pezzi di ricambio, specialmente di articoli non più in commercio o in produzione. In una trasmissione televisiva era apprezzata l’iniziativa avuta da alcune persone di Palermo che prelevavano dall’area preposta i computer non più funzionanti o in ogni modo non più utilizzati che vi erano stati depositati e recuperando vari pezzi  riuscivano a riunirne alcuni funzionanti. Questo sistema vale per qualsiasi elettrodomestico.  
Gli economisti dicono che il consumismo mette in moto l’economia e siamo d’accordo. Questo discorso vale però per chi ha il denaro da poter spendere, ma se un povero cristo, grazie alle sue capacità, riesce a riutilizzare ciò che altri, più fortunati, hanno buttato che male fa? Per estensione, quel riutilizzo o è personale o è fatto da un artigiano a favore d’altri poveri cristi, che non possono acquistare l’elettrodomestico nuovo, la sostanza non cambia.  
Ogni elettrodomestico, mobilio od altro, una volta conferiti nell’area comunale dai vecchi proprietari non ha più alcun valore, tanto meno per il Comune. Sarebbe opportuno pertanto che fosse agevolato l’accesso, a chi lo desidera, per poter prelevare materiali che questi ritengono riutilizzabili.
Speriamo che il Giudice sia comprensivo nei confronti di quella persona sfortunata.
Saluti ed auguri per le prossime festività.
 
Martino Pirone, Arcisate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.