Ricerca

» Invia una lettera

“Salut et fraternité”. Il ritorno di Eros

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

12 gennaio 2010

Egregio direttore,
ringrazio Roberta Lattuada per la schietta cordialità del suo “Bentornato, professore!” e colgo l’occasione per confessare con una punta di invidia che mai, dico mai, anche quando dissentivo radicalmente da taluni giudizi o prese di posizione, ho tralasciato, nella pressoché quotidiana rassegna di questa rubrica, la lettura degli interventi esplicati da Roberta. Sarà la convinzione che nutro circa l’esistenza e la potenza dell’intelletto attivo di averroistica memoria, sarà il ‘doppio legame’ che mi avvince da anni a questa comunità che mi sembra riduttivo definire come ‘virtuale’, fatto sta, caro direttore, che qui è possibile trovare, per dirla con il linguaggio zoomorfico di Roberta, “animali dotati di una tonnellata di materia grigia che si allertano quando sentono l’odore del sublime o il puzzo dell’idiozia”.
Dunque, “salut et fraternité”* a Roberta e a tutti coloro che si riconoscono in questa rappresentazione della comunità dei lettori di VareseNews.

* Formula augurale e contrassegno di riconoscimento degli appartenenti alla setta dei Sublimi Maestri Perfetti, fondata da Filippo Buonarroti (1761-1837).

Eros Barone

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.