Ricerca

» Invia una lettera

Scuola e parcheggi, problema infinito

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

20 gennaio 2009

Dopo le vacanze Festive per le scuole, dopo la bella nevicata , i problemi rimangono anzi peggiorano le situazioni.
Alla ripresa delle scuole previste per il 7 Gennaio, dopo la nevicata ebbene ecco che solo pochi alunni ( meno di dieci ) hanno ripreso la scuola il 7 gennaio alla Rosmini di Tradate, è vero che molti comuni non avevano ordinato
la chiusura per neve ma nonostante la buona volontà dei volontari e sostenitori del pedibus ( andare a piedi a scuola ) , a Tradate ,nessuno si può dire è andata a scuola alla faccia della coerenza per le passeggiate mentre si va a scuola.
Il piazzale , parcheggio di P.zza Cortellezzi a Tradate rimane pieno di neve accumulata e solo poche macchine di residenti occupano quei posti liberi, inoltre lo spazio che i famigerati ecologisti e sostenitori del pedibus volevano libero per il transito dei bambini , è di fatto un lastrone di ghiaccio dove diversi bambini , genitori e anche un vigile urbano scivolano in continuazione.
Alla faccia della sicurezza.
Il colmo lo raggiungono proprio i vigili urbani che in due unità bloccano di persona l’ingresso al parcheggio negli orari di chiusura parcheggiando, loro però, in doppia fila nel parcheggio o accanto al Pullman comunque in divieto
secondo il Codice della strada e nessun articolo dello stesso li esonera in quel compito , lascio ogni commento al buon senso e ribadisco che non si può imporre un divieto sostenendo una teoria assurda in nome della sicurezza quando proprio nel momento in cui serve viene a mancare.

Ecco Direttore dove siamo arrivati , sono deluso da tanta incoerenza e indifferenza e pubblichi pure questo mio sfogo sperando che possa in qualche modo far rivedere da chi di competenza quel provvedimento assurdo.

Grazie

Lettera Firmata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.