Ricerca

» Invia una lettera

Scuole di Maddalena, che confusione. Facciamo Chiarezza

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

2 dicembre 2013

Egregio direttore,
da giorni si rimpallano voci sull’imminente chiusura della scuola elementare di Maddalena. Tutto nasce da una frase fatta dall’assessore Barcaro in riferimento ai mancati interventi pari a 70.000 euro sulla scuola di Maddalena dicendo: “per quanto ci ha detto il Provveditorato agli Studi di Varese la scuola elementare di Maddalena il prossimo anno dovrà chiudere”.
Oggi sulla Provincia di Varese l’assessore Cunati respinge al mittente questa comunicazione fatta da Barcaro e mi domando a questo punto chi ha ragione?
Giusto perchè i genitori sappiano se il prossimo anno o meno ci sarà una scuola a Maddalena.
Del resto però mi interessa inoltre spiegare che cosa sia successo l’altra sera in consiglio rispetto al tema scuole.
La giunta comunale dopo che un mese fa (ottobre 2013) ha approvato il bilancio 2013 porta la variazione. In questa modifica di bilancio troviamo la seguente situazione:

Abbiamo un tagli di 165.000 euro di investimenti sul capitolo scuole pari al 40% del previsionale. Questi soldi non è che vengono rimessi nelle scuole anzi vengono redistribuite in altre varie spese in conto capitale (cosi detti investimenti). Una parte dei 165.000 euro vengono inseriti alla voce incarichi a professionisti che per semplificazione utilizzerò il termine consulenza.
Consulenze sulle scuole per caso? No consulenze per il PGT (Vecchio piano regolatore. In quanto la giunta vuole già modificare il PGT approvato qualche mese fa.
Il problema secondo me non sono tanto le consulenze o meglio dare dei soldi per dare un incarico professionale (il fondo prevedeva già 100.000 euro che non sono ancora impegnati).
Il vero problema rimane una questione di opportunità. Siccome il bilancio 2014 sicuramente non sarà presentato nei primi 4 mesi il comune, finche il documento programmatico economico finanziario non sarà approvato funzionerà in dodicesimi.
Ovvero diviso in 12 le possibilità di uscite ripartite per i vari assessorati, questi al mese potranno spendere 1/12 delle loro spese correnti e 1/12 delle spese in conto capitale.
Come tutti noi sappiamo, gli uffici lavori pubblici sono quelli che hanno una serie vasta di lavori che rientrano in investimenti e molto probabilmente questi investimenti (che attualmente la giunta non prevede nemmeno di farli nel 2014 e nel 2015) non avrà la capacità economica di farli.
Dall’altro canto il settore urbanistica (Gestito dall’assessore Cassanese Bilardo) aveva di per se già una prima quota da impegnare nel 2013 e successivamente la divisione in dodicesimi gli avrebbe comunque permesso di assegnare gli incarichi ai professionisti (per semplificare Consulenze).
La proposta del PD era la seguente:
1. Togliere 50.000 euro dagli incarichi ai professionisti
2. Destinare 25.000 euro per l’intervento da fare nella scuola materna di maddalena
3. Destinare 25.000 euro al fondo di solidarietà
La risposta da parte della Maggioranza è stato un NO.

Francesco Calò

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.