Ricerca

» Invia una lettera

Segnaletica pericolosa a Gazzada

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

18 gennaio 2009

gentile direttore,
purtroppo nonostante le numerose mie segnalazioni già avvenute in passato, sulla pericolosa, illeggibile, incompleta e Fuori Norma segnaletica verticale delle entrate autostradali di Gazzada e Azzate-Bubuggiate , il settore viabilità della provincia di Varese, ancora nulla ha fatto per migliorare questa incresciosa situazione !
per chi non fosse a conoscenza della questione o non abbia mai fatto caso alle assurde incongruenze della cartellonistica, rifaccio presente che nei blocchi di segnali in direzione Milano, prima di tutto non ci devono essere quelli blu delle provinciali (confusionari, altamente inutili e illeggibili), ma dovrebbero rimanere di conseguenza solo quelli che interessano l’inserimento in autostrada, cioè nell’ordine, dovremmo trovare :
Malpensa-Milano-Genova/Gravellona T. (proprio come nelle rotonde di calcinate del pesce, schiranna, piazza libertà, via trolli/corridoni/lungolago,..) !
addirittura, da una parte l’unico segnale per milano (piccolissimo e difficilmente leggibile se non a distanza ravvicinata, perciò molto pericoloso!) è posto in cima al blocco di segnali mentre dall’altra parte (per chi arriva dalla sp1) è il primo a partire dal basso.. è assurdo !
ricordo poi, che quelle importantissime entrate autostradali servono al comparto viabilistico oltre che di quasi tutta la città di Varese (v.le aguggiari, valganna, carcano, belforte; sanvito, campigli, xxv aprile, monte rosa,..) anche a gran parte di quello del varesotto (sp1, sp36, lago varese; valganna, valceresio, sp3 del gaggiolo, ss briantea, tangenziale est, sp57,..) quindi l’unica cosa da fare sarebbe di smontare tutti i segnali che ora ci sono (lasciando solo quelli per le direzioni “Varese”) e metterne dei nuovi, più grandi, leggibili e soprattuttto completi di indicazioni anche per l’Aeroporto e la A26 !

Manuele Mariani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.