Ricerca

» Invia una lettera

Segreto istruttorio

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

25 ottobre 2007

Egregio Direttore,

mi sorprende che, tra parti che dovrebbero essere contrapposte, sia stato rapidamente raggiunto un fronte comune in merito al “dogma” del segreto istruttorio: si è concluso tra loro che si tratta di “intromissione illegittima nella sfera privata” e che “sono cose che non dovrebbero mai accadere”.
Una sorte di asse Lattuada-D’Adda che riproduce l’asse Pecorella-Mastella, che ha animato in tempi recentissimi un dibattito non solo nazionale in merito alla tutela della privacy.
Peccato che nel frattempo siano scesi in campo, per stabilire dei “distinguo”, non solo alti magistrati e fior di costituzionalisti, ma la stessa Corte Europea per i Diritti dell’Uomo, che ha rivendicato -sulla necessità di quella tutela – la prevalenza di quel diritto all’informazione , che purtroppo nelle nostre contrade trova ben pochi estimatori, anche tra chi dovrebbe occuparsene professionalmente.
In sintesi si dovrebbe affermare che la tutela della privacy andrebbe sì tenuta in conto, ma non in misura totalizzante: vale a dire che l’informazione dovrebbe arrestarsi di fronte a dettagli importanti della sfera individuale, come possono essere ad esempio il credo religioso o le abitudini sessuali, ma non di fronte a dettagli che costituiscono il contesto in cui si inseriscono le linee guida delle indagini in corso, ed in questo senso va riconosciuta al giudice inquirente la piena discrezionalità per stabilire ciò che è utile all’indagine e quindi pubblicabile, per onorare il diritto del cittadino ad essere informato.

La saluto cordialmente

Nino Cuccia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.