Ricerca

» Invia una lettera

Senza informazioni, “ostaggi” di quel treno

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

12 settembre 2006

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che il lettore ha inviato alle Ferrovie Nord e per conoscenz a Varesenews

Buongiorno.

Vorrei esprimere ai vostri “vertici aziendali” tutta la mia preoccupazione per la serie di episodi verificatisi a partire da Lunedì scorso sulla linea Milano – Laveno. Episodi che non ritengo neppure di elencarvi, tanto sono
noti (purtroppo…) ai cosiddetti “forzati” del treno. Noi pendolari continuiamo a confidare in “sforzi” che l’Azienda pare intenzionata a sfoggiare solo a titolo propagandistico…e intanto paghiamo…accettiamo
l’aumento ai biglietti e agli abbonamenti…etc.
E’ possibile che un treno impieghi 40 minuti per percorrere la tratta tra Milano Cadorna a Milano Bovisa? Se la risposta è sì…esiste una maniera migliore per dare corrette informazioni ai passeggeri “ostaggio” di quel treno? E, proseguendo, è possibile che lo stesso treno, finalmente uscito da Bovisa, si scopra “improvvisamente” guasto all’altezza di Novate, dopo altri 20 minuti di tragitto, e faccia scendere tutti i passeggeri? Lo scandalo vero, in tutto cio’, è che nessuno si sia degnato di dare informazioni ai passeggeri…un’ora senza sapere nulla!!! Ma credete che noi viaggiamo per piacere? Abbiamo delle famiglie, degli impegni….il
treno deve essere un mezzo di trasporto, non un impedimento o un’incognita!!!

Parliamo un po’ del vostro call center a pagamento. Probabilemente ne so di più io delle ragazze che, loro malgrado, si trovano a rispondermi! Forse sarebbe il caso di velocizzarne gli aggiornamenti…se c’è la linea
bloccata e loro non ne sono al corrente, qualche problema c’è ed è evidente.

Argomento pulizia dei treni. La parola “pulizia” nel caso dei vostri convogli appare quantomai inadatta…sarebbe più corretto parlare di “più sporco” e “meno sporco”. Una prova su tutte, provate ad appoggiare la vostra giacca del vestito bella pulita sulle cappelliere…io l’ho fatto, poi sono passato direttamente in lavanderia.

Una considerazione: cosa avete intenzione di fare alla luce del fatto che, come tutti gli anni, anche quest’anno avremo un ulteriore incremento dei passeggeri? Continuiamo a far viaggiare i diretti da Milano in coda dietro i locali, così siamo sicuri che la gente che fa un’ora abbondante di treno
sia scomoda ed arrivi a casa in ritardo ed inferocita?

Nel ribadire e sottolineare che la qualità del vostro servizio è riassumibile con il termine SCADENTE, vi invito a mettere a conoscenza chi di dovere di cosa accade veramente sui treni, eventualmente invitandoli ad
effettuare prove “a sorpresa” e non “all’italiana”!!!

Grazie per l’attenzione.

Gianluca Contino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.