Ricerca

» Invia una lettera

Si può essere anti sionisti e non anti ebrei?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

18 gennaio 2009

Caro Direttore
alcuni giorni orsono, intervenendo sul tema della Palestina, un lettore di Varesenews, del quale purtroppo non ricordo il nome, invitava TUTTI, prima di parlare e discutere di quelle terre, di fare un piccolo esamino di storia e chiarisi quindi le idee su chi è l’occupato e su chi è l’occupante, su chi è l’oppresso e su chi è l’oppressore. Portava solo alcuni piccoli esempi: chi era e cosa ha fatto Theodor Herzl; chi era e cosa ha fatto Lord Balfour. In sostanza invitava a documentarsi. Io lo faccio da tempo e per farlo non frequento i siti filopalestinesi, mi sono sufficienti quelli sionisti. Ve ne segnalo uno, molto ben fatto: http://www.greconet.com/sionismo.htm diretto da Tel Aviv dal Prof. Davide Greco, vicedirettore della scuola O.R.T. di Israele, nato in Italia e residente in Israele. Leggetevi le sue pagine e Vi farete una bella idea su chi è l’occupante e chi l’occupato e su chi è l’oppresso e chi l’oppressore! Una domanda vorrei rivolegere a chi avrà la bontà di intervenire. Si può essere anti comunisti ma non anti russi, si può essere anti fascisti ma non anti italiani, si può essere anti nazisti ma non anti tedeschi, si può essere anti sionisti e non anti ebrei? Questa è una domanda che ho posto anni orsono al Prof. Dan Vittorio Segre, docente all’Istituto di studi mediterranei di Lugano, che non saputo o non ha voluto rispondermi!
Cordialmente

Jean Paul

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.