Ricerca

» Invia una lettera

Sindaci leghisti “campioni” di tasse

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

16 ottobre 2007

Egregio direttore,
vorrei segnalarLe un caso che sta, praticamente, passando inosservato, ovvero che i sindaci leghisti, i paladini della Padania indipendente, sono stati tutti campioni nell’aumentare l’addizionale IRPEF.
Sembrerebbe che, di 199 sindaci leghisti in tutta Italia, solo uno, in provincia di Cuneo, ha abbassato le aliquote comunali.
Per la cronaca, a Varese, l’aliquota è passata dallo 0,4 allo 0,7. A Cazzago Brabbia (patria del plenipotenziario della Lega Giancarlo Giorgetti) addirittura dallo 0,1 allo 0,7. A Cassano Magnano (patria di Umberto Bossi) dallo 0,1 allo 0,45.
A Gemonio (dimora di Umberto Bossi) dallo 0,2 allo 0,5.
E’ evidente come, anche in questa occasione, alle parole della Lega (sciopero fiscale) non corrispondono i fatti (aumenti esosi dei tributi locali).
Viene spontaneo parafrasare uno storico slogan della Lega: da Roma ladrona a Lega ladrona.

Fabrizio Mirabelli - Segretario DS Varese

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.