Ricerca

» Invia una lettera

Solidarietà alla base leghista

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

25 giugno 2011

Cara Varesenews,
ho letto su più giornali della maretta in casa Lega Nord, partito nel quale evidentemente Umberto Bossi ha definitivamente assunto il ruolo di "leader storico", che e’ cosa ben diversa dal ruolo di "leader politico".

Naturalmente ogni uomo di buona volonta’ non puo’ non essere felice della spaccatura in atto in un partito dai sentimenti xnenofobi e dai propositi deliranti come la Lega Nord, tuttavia non e’ possibile non esprimere una sincera solidarieta’ alla base leghista, alla quale viene in questi giorni impedito, d’imperio, di eleggere democraticamente i propri rappresentanti.

La storia ci insegna che la democrazia non e’ tutto, anche Hitler infatti sali’ al potere democraticamente per poi fare quel che ha fatto.
La democrazia interna ad un partito di impostazione stalinista come la Lega sarebbe tuttavia un buon inizio.
Meglio, ma non necessariamente, l’inizio della fine o almeno della fine di un ciclo deleterio per il nostro Paese.

Piena solidarieta’ dunque alla base leghista, che ha pieno diritto di eleggere democraticamente i suoi rappresentanti, anche se il "capo" non e’ d’accordo.

Antonio di Biase

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.