Ricerca

» Invia una lettera

Soluzioni per la mobilità

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

5 aprile 2007

Caro Direttore,

Uno dei problemi che affliggono maggiormente la Provincia di Varese riguarda sicuramente il trasporto
Nella nostra Provincia l’80% degli spostamenti avviene su gomma, ed è propio in questo settore che il nostro territorio ha le più grosse carenze strutturali.
L’autostrada A8 che dal capoluogo conduce a Milano vanta di essere una delle prime autostrade ad essere costruite in Italia. Nonostante questo è una delle autostrade più costose del nostro Paese e ha ben 2 barriere in pochi chilometri. Questo è un paradosso perchè i costi per la realizzazione dell’autostrada si sono ammortizzati da tempo. Palesemente la presenza della barriera di Gallarate scoraggia l’utilizzo dell’autostrada da parte degli utenti incrementando così il traffico nella già critica viabilità locale, a mio avviso eliminandola si eliminerebbe notevolmente il traffico cittadino nel Gallaratese senza creare nessun danno economico aala Società autostrade.
L’infrastruttura che salverà dal collasso la nostra Provincia è molto probabilmente la Pedemontana.
Con la realizzazione della Pedemontana non si dovrà più passare per il territorio Milanese per andare a Bergamo e per immettersi nella Milano-Venezia. Questo permetterà un risparmio di tempo da parte dell’utente automobilistico e di conseguenza anche di un risparmio di carburante, utile al portafoglio del contribuente ma anche alla salute dell’ambiente. Va ricordato che con la realizzazione della pedemontana ne trarrà un grosso beneficio anche il territorio Milanese che verrà liberato dalla morsa del traffico che allo stato attuale deve necessariamente transitare per Il capoluogo lombardo.
I fondi per la realizzazione della Pedemontana, della Milano-Brescia e della tangenziale esterna di Milano sono stati inseriti nella tanto vituperata Finanziaria 2007 al comma 979. Questo Governo si è così interessato di migliorare la vivibilità della regione più popolata e maggiormente produttiva del Paese, sulle cui strade si viaggia mediamente a 30 km orari.
Legato al progetto della Pedemontana c’è anche l’aspetto della tangenziale di Varese. E’ assurdo dover passare per la città di Varese se la si deve attraversare da nord a sud. Il capoluogo della nostra provincia ha bisogno di una tangenziale che possa essere utilizzata dal traffico non propiamente cittadino per superare il capoluogo senza doverne aumentare il traffico.
Recentemente sono stato stanziati dall’ANAS i fondi necessari per la realizzazione della tangenziale che da Lozza arriverà a Induno. I lavori dovrebbero terminare prima dei mondiali di cicliclismo del 2008, con l’auspicio di noi cittadini.

Sinistra Giovanile Vergiate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.