Ricerca

» Invia una lettera

Sono il liceo classico Cairoli

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

29 novembre 2012

Salve,

sono il Liceo Classico Ernesto Cairoli, un vecchio edificio posto su di una collina vicino al centro di Varese. Una bigia mattina di novembre mi sono svegliato, ho acceso le luci, ho aperto le porte e fatto entrare come ogni mattina la torma eterogenea di studenti.
Già a partire dai primi sparuti che entravano scuotendosi di dosso l’umidità ho capito che qualcosa era diverso. Pochi si dirigevano nelle classi a farsi prendere dal torpore, molti più erano quelli che vocianti trotterellavano in cortile dove qualcosa veniva annunciato al microfono. Il liceo sarebbe stato autogestito dagli studenti.
Allora volli informarmi bene su cosa stesse accadendo al mio interno.
Il giovedì precedente la scuola si era riunita per informarsi sui fatti che si stavano verificando.
DDL ex-Aprea, legge di stabilità, questi erano alcuni dei temi discussi.
Io ci capivo poco o nulla, allora ho chiesto informazioni a studenti che passavano:
“vogliono creare una scuola con logica di profitto, dove enti privati esterni possono, dopo averla sovvenzionata, entrare nel consiglio d’autonomia della scuola, per influenzare le decisioni da prendere.”
“hanno tagliato di quasi il 40% i fondi alle province da destinarsi alla scuola pubblica”
“e poi si aggiunge la protesta dei professori, che hanno tolto tutta l’offerta formativa extracurricolare, come corsi POF, sportelli di recupero e gite”
Pensai che ciò non fosse possibile, che fosse ingiusto.
Allora mi andai ad informare, e purtroppo capii che era tutto vero, o forse anche peggio di quanto immaginassi.
Così iniziai ad appoggiare l’autogestione dei ragazzi, e vidi che non aveva nulla da invidiare alle lezioni “normali”.
Vennero chiamati esperti, ex-alunni, professori universitari, tutti a titolo gratuito, e gli studenti seguivano le lezioni con attenzione e passione, e alla sera, soddisfatti, fecero assemblea.
Per fortuna decisero di non restare a dormire, sono troppo vecchio per queste cose!
Capii che gli studenti erano giunti alla conclusione di dormire a casa per non rovinare quanto di buono fatto e poter tornare il giorno dopo.
Oggi è mercoledì, a quanto pare ultimo giorno di autogestione, e si vede la felicità sui volti dei ragazzi, che nonostante le critiche inutili e non costruttive sono riusciti a portare avanti quest’impresa titanica e bellissima.
Spero che non finisca tutto qui, e di certo lo sperano i ragazzi, vogliono proporre autofinanziamenti, rivoluzionare le settimane di recupero per trasformarle in autogestioni, e hanno molte altre idee.
Come liceo dovrei essere culla di idee floride, idee che ho visto poche volte circolare come in questi giorni.
Per citare una bella immagine detta da uno studente in questi giorni: sono forse io, liceo classico Ernesto Cairoli, posto su di una collina nella verde Varese, solo un semplice parcheggio mattutino per ragazzi svogliati e annebbiati?
PREFERIREI DI NO.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.