Ricerca

» Invia una lettera

Squadrismo telematico

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

1 novembre 2008

Egregio direttore,

leggo su questa rubrica che un tale Stefano di Induno Olona muove al nostro Tonino l’accusa di “istigazione a delinquere”, gli attribuisce la volontà di “imporre con la violenza un punto di vista minoritario”, pretende di negare la sua (e nostra) libertà di espressione e di critica nei confronti dell’attuale governo e arriva, dopo essersi proclamato un democratico convinto (immagino che si tratti di un’antifrasi, come se Nerone venisse qualificato “un brav’uomo”), a sostenere che un simile istigatore e fautore di violenza “deve essere colpito duramente e messo nelle condizioni di non poter nuocere”.

Orbene, un messaggio del genere meriterebbe soltanto di essere considerato un ‘mix’ di intimidazione poliziesca e squadrismo telematico sotto mentite spoglie democratiche, se non fosse, innanzitutto, una manifestazione dell’arroganza e dello spirito di sopraffazione che agiscono in chi, ignorando le libertà e i diritti sanciti dalla Costituzione, non sa distinguere tra politica e istituzioni, tra governo e oppposizione, tra potere esecutivo e Stato di diritto. In realtà, se vi è qualcuno che è “fuori dell’alveo democratico” è proprio il suddetto signore, che vorrebbe mettere la mordacchia a chi manifesta il suo legittimo “sdegno” per l’azione politica condotta nei differenti settori della vita sociale dal governo più reazionario e più corrotto dell’intera storia della nostra repubblica.

La democrazia ha un bisogno vitale di persone come Tonino, mentre non ha nulla da guadagnare e tutto da perdere con persone che usano il consenso elettorale che hanno ottenuto come un’arma per escludere, minacciare, intimidire e reprimere.

Eros Barone

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.