Ricerca

» Invia una lettera

Su Inps e referendum

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

16 settembre 2011

Buongiorno,
scrivo perché recentemente ho sentito di nuovo parlare di pensioni di invalidità o di vecchiaia percepite in Italia da chi non ne avrebbe diritto. Sono figlia di ex emigrati che hanno lavorato da subito dopo la guerra fino all’età della pensione in Svizzera francese poi sono tornati in Italia.
Ogni anno il Dipartimento delle Finanze della Confederazione Svizzera invia a ciascuno dei miei genitori un documento che si chiama CERTIFICATO CUMULATIVO DI ESISTENZA IN VITA, STATO CIVILE E DOMICILIO. Questo documento va portato nel Comune di residenza per il controllo e le eventuali modifiche dei dati prestampati. Il Comune deve autenticare il documento e lo rende a chi l’ha portato. L’operazione richiede pochi minuti e non costa nulla. Poi si rinvia il documento al Dipartimento delle Finanze con l’apposita busta da affrancare. In questo modo, non può succedere, per esempio, che una persona deceduta percepisca una pensione oppure che io, figlia loro, la percepisca al posto loro.
Mi chiedo se esiste una procedura del genere in Italia. E se esiste ma le cose vanno comunque come sappiamo. Quindi mi chiedo: possibile che tutti quei "truffatori" della sanità abbiano "complici" all’interno degli enti pubblici?

Mi chiedo anche un’altra cosa: il referendum che riguarda la legge 270/2005 (porcellum) può essere firmato fino al 30 settembre. Come mai a Varese lo si può fare solamente fino al 19 settembre? Si tratta forse di ostruzionismo?

Grazie a chi potrà illuminarmi.

Cordiali saluti,

Christina

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.