Ricerca

» Invia una lettera

Superstrada Vergiate-Besozzo: “la strada delle multe”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

13 giugno 2011

Egregio Direttore,

ho appreso con piacere che finalmente è finita la vessazione degli automobilisti da parte dei comunelli che unicamente per far cassa avevano piazzato gli autovelox lungo tale arteria (che a rigor di logica dovrebbe essere un asse di rapido scorrimento), anche in punti per niente affatto pericolosi. Ho anche letto che molti automobilisti hanno vinto i ricorsi contro multe giudicate illegali dal Giudice di Pace. Purtroppo non altrettanto è capitato al sottoscritto, che ha visto il suo ricorso dapprima respinto per ritenuta “non ammissibilità” (sic!) e, successivamente riammesso all’udienza a seguito di ricorso, deciso sfavorevolmente.

Già scrissi lamentandomi della disparità di giudizio tra un Giudice di Pace e un altro: infatti per la stessa presunta infrazione al Codice della strada (eccesso di velocità >90/ora ma <110/ora) in comune di Comabbio (autovelox tarato a 90km/h) un G.di P. condannava mentre altri suoi Colleghi assolvevano l’automobilista, evidentemente ritenendo valide le argomentazioni prodotte nel ricorso. Le stesse prodotte dal sottoscritto e, guarda caso confermate anche da un Comitato di esperti tenutosi presso la Prefettura di Varese qualche mese fa (riportato dalla stampa locale).

Anche se qualche “duro” ha commentato: hai sbagliato, paga e taci per sempre!, io che contro le palesi “ingiustizie” ho sempre lottato mi permetto di contestarlo (se vuole potrò fargli avere la copia del mio ricorso con le motivazioni più che valide, le stesse ora recepite anche dagli esperti ! soprattutto per il cartello mal posto e non regolamentare, che l’automobilista ignaro neanche vede se non sa che c’è), come pure di contestare l’operato di quel Giudice di Pace di Varese evidentemente maldisposto verso gli automobilisti in generale ed il sottoscritto in particolare, al contrario di altri suoi Colleghi più obiettivi ed aperti alle osservazioni più che valide ed oneste dei ricorrenti.

Un plauso convinto vada al Signor Andrea Bagaglio ed al suo Comitato “Meno Autovelox più Rotonde”, che ha meritoriamente portato avanti la battaglia dei Cittadini automobilisti vessati dai vari comunelli limitrofi alla S.S.629 fino alla soluzione favorevole (e logica) che ognuno che ha un po’ di sale in zucca non può che condividere.

Giovanni Dotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.