Ricerca

» Invia una lettera

Tassa sui tappeti rossi in strada!!!?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

6 dicembre 2013

Egregio sig. direttore,
leggo su varesenews del 5 dicembre scorso l’articolo relativo alla mai pagata tassa sull’occupazione del suolo pubblico da parte dei commercianti che, davanti ai loro negozi, in occasione delle feste natalizie, stendono i tappeti rossi.

Per altro sembra che, i negozianti di cui sopra, non abbiano nulla da temere in quanto …«Il presupposto della tassa è correlato alla sottrazione al pubblico uso di un bene comune. Certamente non è questo il caso, in quanto sui tappeti tutti possono passare senza nessuna limitazione», spiega in una nota il dirigente di settore …

Ora mi chiedo quale sia la ragione che fa sì che alcuni cittadini abbiano il diritto a non pagare una tassa ed altri invece ne abbiano l’obbligo.

In fondo, i signori commercianti non sono obbligati a mettere sul pubblico suolo il sopraindicato tappetino e, se lo fanno, è solo per attirare la clientela.

Non so se sono chiaro, tuttavia mi preme sottolineare che, con la scusa delle festività, si utilizza la cosa pubblica per i propri esclusivi interessi e mi chiedo come possa, il dirigente di settore, porre dei distinguo fra chi pone una fioriera o una panchina (tutti ne possono approfittare senza nessuna limitazione) fuori dal proprio esercizio commerciale e chi invece mette una passatoia.

Possibile che quando c’è da “rastrellare” soldi debbano sempre essere i soliti a pagare?

Distinti saluti

Rolando Fariselli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.