Ricerca

» Invia una lettera

Tassa sul permesso di soggiorno, una vessazione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

14 gennaio 2009

Cara VareseNews,

il signor Mele mi sta simpatico come rappresentante, a quanto sembra, di una destra coscienziosa e solidale.
Purtroppo però, signor Mele, il suo è un bel ragionamento, ma la tassa sul permesso non è stata proposta per “dare una mano” come lei dice, è stata proposta per vessare gente non gradita, benché lavori e paghi le tasse come noi.
Perché mai un essere umano come me, onesto quanto e magari più di me, dovrebbe essere vessato più di me?
La risposta è semplice, non è gradito. Siccome però le “persone per bene” che fanno queste proposte non vogliono passare per quello che sono, allora non dicono di non volere gli stranieri, lo fanno intendere.
Penso anch’io, se la questione non fosse prettamente razzista, che non ci sarebbe in fondo nulla di male a far pagare qualcosa in più.
Certo rimarrebbe un provvedimento “di destra”, perché a sinistra invece si pensa che i più deboli, come gli extracomunitari, siano categorie da proteggere.

Con i miei migliori saluti.

Antonio di Biase

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.