Ricerca

» Invia una lettera

Terremoto e passerelle

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

10 aprile 2009

Egr. direttore,

autorità istituzionali varie ed assortite, complete di staff e scorte, pseudo autorità come sopra, personaggi di ogni tipo, squadre di giornalisti, reporter, fotografi, cameraman completi di tecnici e personale di supporto, rappresentanti di organizzazioni varie, e solo il cielo sa quanti altri…
Tutti hanno fatto la loro passerella nelle località terremotate ed a me viene spontaneo pensare che lo abbiano fatto solo per farsi vedere fregandosene dell’intralcio che creano a chi lavora veramente. Viene anche da pensare che tutte queste presenze abbiano assorbito tempo, uomini, mezzi e materiali che potevano essere impiegati nei dei soccorsi.
Alla fine vale la pena di chiedersi se l’operazione "guardate-che-ci-sono-anch’io" è moralmente giusta e se non andrebbe invece biasimata.
Lo so anch’io che la pubblicità è l’anima del commercio ( e della politica ) ma dovrebbe pur esserci un limite morale che non si dovrebbe valicare in nessun caso.

Con i miei migliori saluti

Alberto Gelosia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.