Ricerca

» Invia una lettera

Terremoto e referendum

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

10 aprile 2009

Caro direttore,

anch’io, al pari del signor Gelosia, ho notato la passerella di autorità in Abruzzo negli ultimi giorni. Presidenti, ministri, sottosegretari, deputati: si è visto di tutto e di più. Ho l’impressione che il buon Gianni Letta in questo periodo, più che il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, debba fare il vigile urbano, per smistare il traffico dei suoi ministri verso l’Aquila, in modo tale da assicurare a tutti una buona dose di visibilità. Perchè tutti sono seguiti dall’immancabile telecamera, oltre al codazzo di fotografi ed auto blu. In questa partecipazione al dolore molto "elettorale", si salva solo il presidente Giorgio Napolitano, l’unico ad essere andato oltre le parole di commiserazione e di future promesse, ponendo l’accento sulle indubbie responsabilità che ci sono dietro questa tragedia. Non solo, è stato l’unico a dire chiaramente ai giornalisti di lasciarlo in pace, permettendogli di svolgere la sua visita da cittadino italiano senza flash al seguito: un esempio di serietà che andrebbe imitato scrupolosamente dai nostri politici.
Ma il colmo dei colmi la nostra classe governante può ancora raggiungerlo. In che modo? Evitando di accorpare elezioni europee/amministrative e referendum, per fare un piacere alla Lega. Così si getterebbero al vento centinaia di milioni di euro: già prima, con la crisi economica, sarebbe sembrato uno schiaffo alla moralità ed a maggior ragione adesso, con la triste vicenda abruzzese, sembrerebbe un’umiliazione nei confronti di chi non possiede più nulla.
Cordiali saluti

Marco Regazzoni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.