Ricerca

» Invia una lettera

Torino, Milano, Varese, abominio paesaggistico

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

23 dicembre 2013

Egregio direttore, purtroppo continua il periodo di imbarbarimento della nostra società, quello culturale quello paesaggistico, e quello del territorio.
Nel 2011 per dare un senso al centocinquantesimo anniversario per l’unità d’Italia andai a Torino, e naturalmente era in programma la visita della Mole antonelliana.
Mentre facevo le foto di rito alla mole, una persona si avvicinò e mi chiese di firmare una petizione contro la costruzione di un palazzo di 7 piani da costruire a una decina di metri dalla Mole antonelliana.
Ero incredulo e basito, costruire un palazzone davanti al monumento simbolo di Torino?
Avrebbe impedito la vista da vicino e da lontano della torre simbolo della città.
A distanza di due anni un altro progetto sconsiderato e inutile è venuto in mente questa volta agli amministratori milanesi, la costruzione di un ascensore all’esterno del duomo di Milano.
Lo scempio perché non si può definire un progetto, è di una gravità insopportabile, non può esserci una ragione, di qualsiasi tipo, che possa giustificare il posizionamento di una torre in tubi d’acciaio alta 70 metri, una specie di gigantesco traliccio che corre lungo la facciata del Duomo di Milano.
Chiedo aiuto alle associazioni culturali e ambientaliste, alle forze politiche sane, alla popolazione milanese, lombarda e italiana, contro questo scempio dell’ascensore, e contro tutte le menti “malate” che sono responsabili di questo pazzoide “progetto”.
Potevano gli amministratori di Varese essere da meno degli altri amministratori seguaci di “Attila”?
Anche gli amministratori di Varese, seguono la stessa tendenza con il progetto di costruzione del parcheggio al Sacro Monte.
I comuni in special modo, si trovano ad affrontare una crisi economica epocale, mancano soldi per le scuole, le mense, gli asili nido, le strade, ma si spendono milioni di euro per costruire un parcheggio.
Io non lo ritengo utile e considero mostruoso lo sbancare una parte del monte.
Per me il monte è Sacro.
Grazie per l’attenzione.

Felice Ferrazza – Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.