Ricerca

» Invia una lettera

Travolta da un’auto, ringrazia chi l’ha soccorsa e aiutata

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

4 dicembre 2013

Gentile Direttore, 

 
non è mai troppo tardi per dire grazie, e con questa mia lettera desidero veramente ringraziare tutte le persone che dal 19 ottobre scorso, mi hanno aiutato, mi stanno aiutando e mi sono vicine. Questa data sarà per me e per i miei cari difficile da dimenticare perchè è stata l’inizio di un lungo periodo di sofferenza, non ancora concluso, ma spero e desidero ritornare ad essere come ero: una instancabile nonna di 77 anni! Il destino ci coglie di sorpresa, la mattina del 19 ottobre ritornando a casa dopo aver fatto la spesa, vengo travolta sulle strisce pedonali in Viale Belforte a Varese; nessun commento su che era alla guida dell’auto, per questo si esprimeranno i funzionari preposti, ma tutto ad un tratto la mia vita è sconvolta. 
 
Stesa a terra sanguinante, paralizzata dal dolore e dallo spavento, fortunatamente cosciente, ero attorniata da persone che subito si sono attivate per aiutarmi! GRAZIE innanzi tutto ai signori che putroppo non conosco, ma che prontamente hanno sollevato e spostato l’auto che mi stava schiacciando; GRAZIE a chi mi ha tenuto la mano e mi diceva di stare vigile; GRAZIE al personale dell’ambulanza, ai medici ed infermieri del Pronto Soccorso di Varese che mi hanno prestato le prime cure. Io non ero in pericolo di vita, ma ho dovuto affrontare subito un intervento chirurgico; perciò GRAZIE anche ai medici, agli infermieri all’anestesista della sala operatoria. Ed ancora GRAZIE a tutto il personale del reparto di Ortopedia eTraumatologia dell’Ospedale del Circolo di Varese, dove sono stata ricoverata nel periodo post-operatorio, nei miei riguardi sempre gentili e molto professionali. GRAZIE a tutti i collaboratori dell’istituto ove ora sono 
ospitata, che quotidianamente mi assistono nella mia lunga riabilitazione. Ed infine GRAZIE di cuore a tutte le persone amiche che chiedono della mia salute, anche se lontana li sento tutte vicine. 
 
Maria Crugnola detta Mariuccia
Maria Crugnola detta Mariuccia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.