Ricerca

» Invia una lettera

Uboldo, è solo una questione di stile

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

23 ottobre 2007

Nel Comunicato di Uboldo al Centro, che replica alle richieste espresse dal Centrosinistra di Uboldo, si legge “gli stipendi dell’Amministrazione sono fissati dalla legge e eventuali adeguamenti sono dati dal fatto che ad ogni cambio di amministrazione le indennità vengono ricalcolate in base al lavoro privato degli amministratori stessi”.
A maggior precisazione, la Legge citata fissa una soglia massima di indennità ma non impedisce all’amministratore di optare per importi inferiori a tale limite. Così deliberò il CSU, secondo una propria linea di governo che predilesse il maggior vantaggio comune al minor lucro personale.

È lo stesso stile usato dagli ex membri del Consiglio Amministrativo della Farmacia Comunale che deliberarono di rinunciare ai propri compensi per destinarli al sociale e ad associazioni senza scopo di lucro del paese. Si tratta anche in questo caso di una scelta di stile.
In riferimento al Partito Democratico (PD ), questo è un nuovo partito nato il 14 ottobre u.s. dalle elezioni primarie come evoluzione delle esperienze politiche dell’Ulivo (DS e Margherita) e con l’obiettivo di fondere le culture socialdemocratica, cristiano-democratica, liberale e ambientalista. È di ispirazione di centrosinistra a livello nazionale ma non va confuso o unito al Centrosinistra di Uboldo, che non è lista di partiti ma civica, di diverse tendenza, anche apartitiche, che si occupa in primis della politica di Uboldo . (Semmai Il centrosinistra di Uboldo raccoglie il bacino elettorale de L’Unione: infatti il PD insieme ad altri partiti e movimenti è parte di questa ma non rappresenta da solo l’intero centrosinistra).

Anche gli stessi dirigenti del PD rapportano il dato delle primarie al risultato elettorale dell’Ulivo e non dall’intera Unione, tanto è vero che hanno previsto un premio di un seggio in più per i collegi in cui l?affluenza avesse superato la soglia del 20% rispetto al voto dell’Ulivo e nell’intera Lombardia 38 su 74 collegi hanno registrato un?affluenza superiore al 20% rispetto al voto dell’Ulivo alla Camera delle ultime elezioni politiche.

Quindi relativamente alla partecipazione alle primarie di Uboldo è interessante fornire qualche dato di confronto al fine di dimostrare come il risultato della consultazione non vada per niente sottovalutato, essendo lo stesso perfettamente in linea con il globale della provinciale, nonostante l’Amministrazione Comunale non abbia concesso l’aula polifunzionale per svolgere la consultazione a differenza di quanto fatto da tantissimi altri Comuni (non solo di centrosinistra) infatti :
-Elettori primarie PD Uboldo: 228 pari al 15.5% degli elettori (1478) che nel 2006 hanno votato Ulivo alla camera
-Elettori primarie PD provincia di Varese: 23.293 pari al 17.5% degli elettori (132.942) che nel 2006 hanno votato Ulivo alla Camera

Il “viaggiare nelle aule di tribunale” da parte del Centrosinistra di Uboldo è stata una via obbligata, una scelta fatta per difendere ancora una volta i diritti dei cittadini, soprattutto di chi non ha potuto votare. La recente sentenza del Tar ha infatti ripristinato la democrazia non solo ripristinando un diritto di rappresentatività ma riportando equilibrio tra le diverse forze politiche e civiche presenti a Uboldo.

Anna Cattaneo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.