Ricerca

» Invia una lettera

Uboldo: tutelati i diritti di tutti

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

13 ottobre 2007

Il 9 Ottobre 2007, si è pronunciato il TAR in ordine al ricorso presentato dagli esponenti del “centrosinistra di Uboldo”.

Ho pensato subito: finalmente è finita .

Fine di una amministrazione composta da persone della porta accanto, che pur stimo e apprezzo personalmente.

Purtroppo, non ci si può improvvisare sindaco, assessore o tecnico di un comune: è necessario avere una solida preparazione, una buona dose di esperienza ed una significativa conoscenza della funzionalità degli ingranaggi comunali e direi anche buone nozioni di diritto.

Forse amministrando per i prossimi anni, avrebbero maturato una congrua esperienza.

Ma a che prezzo? Lo svincolo di Saronno sud? Il raddoppio della popolazione residente in Uboldo?

Il Tar ha comunque accolto il ricorso, ed ha applicato un principio di fondo che va oltre il dettato legis e che mi sento di condividere: il diritto di ciascuno di votare chi desidera e di essere eletto.

Non sono necessarie due risme di carta per ribadire questo concetto, basta una sola parola: democrazia. I giudici non hanno tutelato l’interesse del centrosinistra, bensì l’interesse di tutti.

L’interesse della collettività alla regolarità sostanziale delle elezioni.

Il mio interesse che non ho potuto votare la lista che desideravo.

L’interesse di tutti quei cittadini che si sono trovati a dover scegliere la lista meno sgradita fra le uniche presenti.

E’ facile leggere nei dati elettorali che i cittadini hanno scelto il sindaco Guzzetti con un ampio consenso popolare ( 2031 voti ) paragonabile a quello ricevuto dall’ex sindaco Piazza (2300 voti).

E’ facile, ma non è veritiero.

Il paragone, infatti, non regge in termini di rappresentatività reale delle liste presenti alle consultazione elettorale.

Nelle amministrative “del Sindaco Piazza” erano rappresentati i principali schieramenti politici.

In queste solo due liste “di minoranza”. Il Sindaco Guzzetti pertanto ha ottenuto 2031 voti ma in un elezione viziata da un difetto di rappresentanza politica dei cittadini uboldesi.

Credo e spero che il Sig. Guzzetti abbia il coraggio e l’umiltà di dimettersi, accelerando quanto possibile la convocazione delle elezioni in primavera.

dott. Roberto Ceriani - Uboldo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.