Ricerca

» Invia una lettera

Un fiorino

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

15 maggio 2013

Buongiorno ,
volevo   avere  spiegazioni  in merito  ad un fatto  piuttosto strano che  mi è accaduto  ieri sera  nel Vostro Autosilo di Piazza Repubblica a Varese.  Dovevo recarmi al Teatro Apollonio  di Varese e mi sono  infilata nella corsia che invita ad entrare nell’autosilo . Giunta sulla rampa  che  scende verso l’entrata  dell’Autosilo  ho  ricevuto  una telefonata  da parte di un’amica  che  mi chiedeva  se potevo  andarla a prendere a casa perchè era senza macchina .  "Nessun problema"  ho pensato  …ora esco dall’autosilo  ed in 5 minuti sono da  lei  la recupero  e torno al parcheggio .   Nell’uscire  dall’autosilo  ho  posizionato  nel lettore il ticket  che  viene rilasciato  dalla macchinetta alla sbarra d’entrata  da  dove  si vedeva l’entrata alle ore 20.40  ed erano ancora le 20.40  all’uscita…ma niente da fare , la sbarra di uscita non si è aperta . Voleva la tessera rilasciata alla cassa .  Bene ,   sono scesa dall’auto  ho cercato le casse automatiche ( perchè  il personale a quell’ora non c’era e le altre casse erano chiuse )  ho inserito lo scontrino d’entrata  e ….MI E’ STATO CHIESTO UN PAGAMENTO DI EURO 1,00 !!!! Non  riuscivo  a credere ai miei occhi … ma come , se una persona per sbaglio entra nell’autosilo  e  vuole uscire  è COSTRETTO  al  pagamento  di un euro  solo per il fatto d’aver transitato nel parcheggio ?  Mi  sono  sentita  come  il  personaggio  interpretato  da Massimo Troisi  nel  film "Non ci resta che piangere " .." Chi siete…quanti siete…cosa  portate…UN FIORINO.." Ecco  io sono entrata nell’autosilo  e ne sono uscita  immediatamente  e all’uscita  mi è stato chiesto il  fiorino che il doganiere ha chiesto  a  Troisi e Benigni . Ovviamente la parodia del Film  fa sorridere… e al momento non potevo credere a quello che mi stava chiedendo la "cassa automatica " UN EURO  per esser passata di qua?  Per fortuna  non  mi è caduto  niente dall’auto  altrimenti dovevo rientrare e all’uscita ripagare un euro.
Allego  il ticket  rilasciato .
Alla  fine  incredula   sono stata  obbligata a pagare , sono andata a recuperare  la mia amica , ho  raccontato a lei  e al marito ( giornalista) quanto accaduto  ed anche loro sono rimasti  senza parole.  Sono  tornata in Piazza Repubblica  e NON  sono piu’  entrata …NEANCHE PER SBAGLIO…nell’autosilo che d’ora in poi ricorderò come l’autosilo del fiorino .
Utilizzo  molto  l’auto   e  mi  capita  spesso  di  utilizzare  l’autosilo  per parcheggiarla ( sia in Italia che all’estero ) ma  mai  mi era capitata una cosa simile .
Non  mi sembra  corretto  pretendere  il pagamento  di un euro  solo per aver transitato .
Ho  telefonato  al numero telefonico  che  viene stampato sullo scontrino ( 0332 281332) ed  un  vostro  dipendente  mi ha spiegato  molto cortesemente  che  quella  è la prassi …che  semplicemente funziona così.
Vi  chiedo  se  eravate  al corrente  di questa  procedura  e se Vi  sembra corretta .
Restando  in  attesa di una Vostra cortese  risposta  porgo i  miei  saluti.

Stefania

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.