Ricerca

» Invia una lettera

Un partito in grande forma

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

7 aprile 2007

Caro Direttore,

leggo di un partito “in grande forma” ( i DS) sezioni piene, grande attivismo,grande partecipazione al congresso, “ben “ 1145 i votanti su una provincia di oltre 850.000 abitanti, “uno strepitoso” 36% degli iscritti aventi diritto al voto che divisi nelle 57 sezioni provinciali dimostrano che mediamente “ ben” 20 iscritti per sezione ( di cui 16 a favore della mozione Fassino), una maggioranza “ bulgara( 920 voti in tutta la provincia) quella che ha risolto la “pratica” del nuovo partito.
Peccato che quello che era il più grande partito della sinistra, ha visto partecipare ai vari congressi tutto l’apparato degli eletti nei vari organismi…..e anche qualche spaesato attivista,pochi…ma buoni.
E’ vero però che gli assenti hanno sempre torto, molti…troppi compagni in silenzio hanno da tempo abbandonato il partito non condividendo la scelta che porterà ad un nuovo soggetto di centro moderato, la futura sposa…..ha già precisato che non accetta termini tipo…sinistra, socialismo,feste dell’Unità, cooperative rosse, sindacati rossi, ecc., sembra che chiederanno perfino di alienare le sedi di partito, sedi costruite coi sacrifici di tanti compagni.
L’ennesimo strappo a sinistra, e pensare che dopo lo schiaffo di Nanni Moretti il partito raccoglieva circa il 22% dei consensi e destinato a crescere, ora a fatica raggiunge il 17%, la dirigenza è formata sempre dalle stesse persone, persone che pur avendo di fatto buttato al vento circa un 5% dei voti………imperterriti continuano a gestire il partito portandolo di fatto a sciogliersi e confluire in un ancora non ben definito soggetto politico, soggetto che stando ad uno degli ultimi sondaggi raccoglierebbe forse il 25% dei voti,se sarà cosi ..ne valeva la pena compagni??
Oggi ci parlano di “liberismo solidale”, un termine coniato recentemente per non scontentare nessuno, sono felici i “liberisti” che in nome della libertà possono continuare ad ingrassare, sono felici i “solidali” che potranno continuare a distribuire l’elemosina ai “bisognosi”.
Il mondo è in continua evoluzione, la globalizzazione liberista non consente tregua, la politica è asservita ai pochi che detengono il potere economico , da troppo tempo è gestita da personaggi “ autoreferenziali” in continua crescita numerica , inventano ogni giorno organismi pseudo-elettivi di tutti i tipi per creare posti di potere da difendere a tutti i
Costi ( vedi il programma tv Report), in nome della governabilità ……..qualcuno deve pagare dazio.
In questo contesto i tanti sognatori ( come l’amico e compagno Elio nelle sue riflessioni ad alta voce) di un mondo in pace e più giusto , possono solo sperare e promuovere movimenti di opinione che chiedano la messa al bando di sistemi che in nome di una presunta Libertà, continuano a ingrassare, fomentare guerre, odio e disuguaglianza tra i popoli con il vecchio ma attuale motto “ dividi ed impera”, con la speranza che la POLITICA abbia uno scatto di orgoglio e riassuma il ruolo guida che ha perso, ricordandoci che l’alternativa alla POLITICA è la DITTATURA di “un uomo solo al comando”.

Franco Zanellati

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.