Ricerca

» Invia una lettera

Un Pese come l’Italia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

11 gennaio 2009

Egregio direttore,
il sig. Di Biase, come è costume della sinistra, per dimostrare di avere sempre ragione si fa le domande mentalmente e poi si risponde per iscritto.
Infatti, non gli ho contestato il fatto che forse una volta non so su quante avrebbe assecondato una scelta della Lega, ma gli ho fatto notare che sarebbe più civile il confronto tra di noi se non fosse condito di insulti e offese a chi non la pensa come lui.
Ora tira in ballo il concetto di un paese “come l’Italia”.
Vero, infatti non c’è in Europa un paese colabrodo come l’Italia.
Non c’è un paese come l’Italia nel quale non vi sia una norma che consenta di identificare un clandestino anche se assistito dalla pubblica sanità.
Non c’è un paese come l’Italia dove sia consentito a masse di musulmani di pregare davanti a luoghi per noi sacri voltandogli le spalle.
Non c’è un paese come l’Italia dove se un pensionato che abita in una casa popolare va all’ospedale e, tornando, trova torva la casa occupata da rom nessuno è in grado di restituirgliela.
Potrei continuare, ma penso che basti così.
Ho il vizio di essere sintetico e mi fermo qui.
Saluti cordiali

Giuliano Giamberini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.