Ricerca

» Invia una lettera

Una considerazione sull’aumento dell’Iva

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

20 settembre 2011

Buon giorno,
volevo scrivere un commento sull’ aumento dell’ IVA dal 20 al 21 %
O quanto meno una considerazione ed un chiarimento a tal proposito, penso che molti lettori non abbiano recepito a cosa andranno in contro:
ed il governo ben se nè guardato e così pure le fonti di informazione di spigare tale nefausta portata del provvedimento.
La maggior parte dei lettori o qunato meno degli italiani pensano che tale aumento gravi di quel 1% in piu.
Ovvero un esempio : se prima la benzina costava con IVA al 20% 1547€ oggia dovebbe costare con IVA al 21% 1562 € (circa) IERI COSTAVA 1607 € sig
Detto questo voglio ricordare ai cari lettori che tutti dico tutti i prodotti soggetti a vari cicli di lavorazione dalla farina, dalla confezione ecc ecc sono assoggettati a tale aumento.
Ipotesi: se fossi un imprenditore: la mia azienda fabbrica pompe per lavatrici, a sua volta si avvale di altre ditte per la costruzione dei pezzi di tale pompe.
Ogni fattura a seguito di ciò viene incrementata del 1% da 20 al 21%. Alla fine dopo 4 passaggi conto terzi ho pagato il 24%.

Alla fine in consumatore finale cioè NOI avremmo la lavatrice con che costi? decidete Voi

Cordialità

Claudio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.