Ricerca

» Invia una lettera

Una notte al museo. Ma non a Brera

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

31 dicembre 2013

 …ma che bella iniziativa quella di "una notte al museo"!
Siamo partiti super gasati da Varese (Cocquio Trevisago per l’esattezza) con i nostri due figlioli Fabio e Matteo per vivere un’esperienza che non capita tutti i giorni: visitare un Museo in notturna! I giornali, internet e i social confermavano orari e giorni: il 28/12 – si entra gratis fino alle 23,15
Bene ci andiamo e arrivati a Milano sotto una pioggia battente ci mettiamo diligentemente in coda con altre 40 persone…. (erano le 22,30) e passin dopo passino arriviamo all’entrata della Pinacoteca di Brera, parlando dei quadri che per la prima volta avremmo visto, "Modigliani, Mantegna, Bellini vedrete ragazzi che emozione!"…
Purtroppo, un vigile ed una vigilessa (si chimano ancora Ghisa?) ci intimano in malo modo di fare dietrofront e uscire: "è chiuso! non si entra più!" (erano le 22,50!) Caspita vai a spiegarlo ora a Fabio e Matteo (9 e 11 anni) e a tutte le persone ancora in attesa dietro di noi. La gente è inferocita! Nessuno è uscito ad avvisare prima mentre eravamo fuori all’acqua. 
Gli animi si scaldano, chi mostra ai vigili e alle responsabili della Pinacoteca (che sono scese per dare spiegazioni) i siti internet che scrivono di orari di chiusua diversi. Chi filma la scena con il telefonino, chi impreca chi va via sconsolato….
No non ci sto ed educatamente chiedo spigazioni ai vigili e alle responsabili. Mi spiegano che i giornali hanno "preso fischi per fiaschi" , interrompo e chiedo di essere più precisi perchè anche Fabio e Matteo devono capire perchè non si può entrare dopo aver fato 60 km sotto una poggia battente con la voglia di vedere le opere d’Arte che studieranno anche a scuola.
Mi risponono nuovamente "perchè da bianco è diventato nero"…(mmm che sia un gioco a indovinello?) incalzo chiedendo di spiegarci BENE perchè, nonostante siamo ancora in orario, non si possa entrare per visitare il la Pinacotea.
Ci rispondono che i cancelli "di sopra" sono ormai chiusi e che c’e’ stato un malinteso con orari e mezzi di informazione".
La gente è fuori dai gangheri e perde defintivamente la pazienza (qualcuno andandosene lancia quache bella parolaccia colorita alle responsabili…) Spieghiamo loro che molti giornali riportavano anche una seconda data di apertura notturna (01 gennaio 2014) ma ridendo ci rispondono "ma che stiamo a scherzare? Noi il 1° gennaio stiamo in Vacanza"!!
Stanchi e affamati salutiamo cordialmente e ci dirigiamo verso una tavola calda per sfamare i nostri due ragazzi non di Arte e Culura (ahimè) ma di un buon panino con patatine fritte e una bibita fresca.
"Pazienza ragazzi" gli diciamo tra un morso e una sorsata, "accontentiamoci lo stesso, sarà per la prossima volta" peccato, peccato davvero!
Con affetto e stima, augurandovi un buon lavoro e un Anno in arrivo pieno di Cultura e di Ragazzi

Lino Monia Fabio Matteo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.