Ricerca

» Invia una lettera

Vale sempre umanità e fraternità

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

4 gennaio 2010

Caro signor Antonio Di Biase, grazie del contributo di riflessione. Ogni nostro desiderio di fare positivamente resta inutile se non c’è il seguito concreto della personale volontà di voler fare e quindi di operare. Non vogliamo minimamente criticare; semplicemente ribadire
che, al di là di ogni e qualsiasi valutazione di carattere filosofico, sociale, religioso, politico, etico, ecc., quello che vale è FARE concretamente atti e gesti di umanità e fraternità, nel vivere quotidiano. Esprimere vicinanza, cordialità… anzichè, per esempio, esternare musoneria, scortesia, menefreghismo, cinica indifferenza, supponenza, arroganza, prepotenza, "tu non sai chi sono io!"… Ognuno può fare atti di generosità, altruismo, condivisione,
compartecipazione… appunto: umanità e fraternità. Anche fra quel 10% e anche fra quella maggioranza! Non è utopia… Poccole, grandi cose.
Purchè si facciano. E’ già tanto: ci sarebbero comunque tante piccole oasi, anche nel deserto dell’indifferenza.
Cordialità.

Rosella e Carlo l'idealista

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.