Ricerca

» Invia una lettera

Varese, forse…

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

26 aprile 2007

Gentile Direttore,
ricollegandomi alla lettera di Mario Chiodetti riguardante il degrado ormai evidente di Varese mi sovvengono alla mente le parole del giornalista Ernesto Galli Della Loggia sul Corriere della Sera. Partiamo con un esempio.

Uno scambio di battute colto al volo una di questa mattinate estive d’aprile dove meno uno se lo aspetta, in un bar. Una bambina di cinque, sei anni esclama a un tratto: «Pacienza!», al che, pronta, la mamma accanto a lei la corregge: «Pacienza si dice in napoletano, in italiano si dice pazienza».

E’ stato come un lampo. Ecco, ho pensato, se ogni giorno ci fossero in Italia centomila mamme così, capaci di questo genere di attenzione, forse la nostra scuola potrebbe avere qualche speranza, forse si leggerebbe qualche libro in più, forse sugli autobus i giovani non si comporterebbero come orde vocianti, forse sulle strade ci sarebbe qualche Suv in meno, forse non ci sarebbero tanti voli per le Maldive, tante scritte sui muri, tanti vecchi abbandonati d’estate in ospedale, forse si vedrebbero meno ombelichi scoperti, forse i rapporti tra le persone finirebbero per essere meno sgarbati, forse l’Italia diventerebbe un altro Paese. Forse, forse…forse anche Varese sarebbe più pulita.

Felice Griffi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.