Ricerca

» Invia una lettera

Vetri ed escrementi, il degrado della stazione di Cavaria

1 di 1

Vetri ed escrementi, il degrado della stazione di Cavaria
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

10 luglio 2018

Gentile redazione di Varesenews,

vi scrivo per segnalarvi la situazione di degrado cronico in cui versa la stazione di Cavaria, Oggiona, Jerago.
Negli ultimi tempi la stazione è costantemente disseminata di pericolosi vetri di bottiglia, sia nel sottopassaggio, sia sulle banchine, ma anche nella zona antistante la stazione fino ai parcheggi.
Nella foto allegata potete vedere la situazione del sottopassaggio alle 10.30 di domenica 8 luglio 2018: vetri rotti ricoprono il pavimento.

Ma i vetri rotti non sono l’unico problema della stazione: molto spesso vi sono escrementi umani sulle scale, sui muri e sul pavimento della stazione. Anche questa mattina vi erano escrementi sul muro e sul pavimento del sottopassaggio (non ho fatto una foto per decenza). La situazione si protrae da parecchio tempo e lo scorso inverno ho trovato degli escrementi umani anche sul cofano della mia auto.

Il fatto che la stazione di Cavaria sia sprovvista di bagno sicuramente non aiuta, ma la stazione è dotata di cestini anche per la raccolta differenziata e il fatto che vi siano bottiglie rotte ovunque denota l’incredibile inciviltà che regna sovrana in quella stazione.
La stazione viene periodicamente pulita, ma negli ultimi mesi è diventato impossibile camminare in stazione senza incappare in vetri rotti.
Già le condizioni di viaggio dei pendolari sono inadeguate e invivibili, almeno un minimo di educazione e di civiltà da parte dei cittadini sarebbe necessaria, se non almeno gradita.

Ringrazio per l’attenzione e spero che la situazione possa risolversi.

Cordiali saluti,
Sara Ziliani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    La progressiva chiusura delle biglietterie delle stazioni e l’eliminazione del personale aumenterà il degrado e peggiorerà lo stato oramai di abbandono in cui versano le stazioni lombarde sotto la gestione TreNord.
    Siamo come si dice con le pezze al culo ad eccezione dei consigli di amministrazione delle società dove i dividendi son sempre più gonfi e numerosi.