Ricerca

» Invia una lettera

Via Legnano è pericolosa, da 4 anni aspettiamo una soluzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

21 settembre 2011

 Spett/le Direzione di VareseNews,

Vi scriviamo questa lettera per segnalarvi un disagio che ormai si trascina da troppo tempo.
Noi abitiamo a Fagnano Olona, in via Legnano, una strada molto battuta caratterizzata da una pericolosa doppia curva, in cui i veicoli sfrecciano ad una velocità molto sostenuta. A causa di ciò in pochi anni si sono verificati numerosi incidenti che hanno causato gravi danni, talvolta mortali, a persone, animali e cose. Nel 2007 abbiamo effettuato una raccolta firme per chiedere all’Amministrazione Comunale la messa in sicurezza dei questa via. Le risposte ottenute allora sono state abbastanza blande ma, se non altro, è stato stilato un Piano del Governo del Traffico in cui la via Legnano è riconosciuta come strada pericolosa e prioritaria per interventi per la messa in sicurezza.

A distanza di quattro anni sapete che cosa è stato fatto? Un bel niente!
Tante belle parole ma poi sono i fatti che parlano da sé. Sono stati posizionati solo alcuni catarifrangenti luminosi atti a delineare la curva che, il più delle volte non funzionano. Ma la vera chicca è il display luminoso che dovrebbe invitare gli automobilisti a rallentare. Ebbene, per chi supera i 50 km/h la velocità rilevata è 0 km/h. Ma com’è possibile questo? Il Sindaco davanti alle telecamere di Rete 55 ( a seguito della segnalazione alla rubrica “Vergogna”) ha risposto che si è scelto di annullare la velocità in caso del superamento del limite per evitare le corse automobilistiche. E sapete invece che cosa è emerso in Consiglio Comunale? Che il display è tarato male perché il Comune non ha i fondi per riparalo. Come si fa a farsi beffa dei cittadini in questo modo?

Come se non bastasse più volte il Sindaco ha sostenuto che, per evitare i disagi bisogna affidarsi al buonsenso ed alla prudenza degli automobilisti. Probabilmente il Sindaco non sa che del buonsenso son pieni i fossi ed i cimiteri. La sicurezza di noi cittadini non può essere affidata al caso! In via Legnano si pagano le tasse ma ciò che si ha in cambio sono solo parole, parole, parole…
Le banchine stradali sono sporche ed incolte, i marciapiedi non ci sono ed i veicoli sfrecciano ad alta velocità.

In campagna elettorale qualche aspirante Consigliere Comunale (ora eletto) aveva promesso di sistemare la nostra strada ma, quando il coniglio è stato messo nel sacco ed il sedere appoggiato sul cadreghino, la memoria gli si è accorciata. Noi ora, dopo aver effettuato una seconda raccolta firme regolarmente depositata in Comune, abbiamo scritto anche al Prefetto perché sproni il Comune ad intervenire.  Chiediamo inoltre che l’Amministrazione si assuma la responsabilità almeno dei danni a noi causati dato che sembrerebbe essere sorda alle nostre richieste (colonnina autovelox fissa o innalzamenti della sede stradale). L’unico intervento attuato è il controllo con autovelox mobile per circa 10 minuti al giorno. Un applauso a questa decisione! Eh sì, è stata proprio una trovata dettata dal buonsenso! D’altronde monitorare la velocità di giorno quando gli incidenti più gravi sono accaduti di notte è stata proprio una saggia decisione, degna dell’Amministrazione di Fagnano Olona.

Nadia Berti e Gloria Garbellini

——————————————————————————————————-

La risposta del sindaco Marco Roncari.

«Siamo a conoscenza del problema segnalato dalle due nostre concittadine e in generale degli abitanti della via. Vorrei rassicurarle perchè stiamo valutando una serie di soluzioni che rendano quella strada più sicura. Via Legnano, come anche le vie Dante, per Busto e Moro sono tra quelle che riteniamo essere oggetto di iniziative finalizzate a risolvere il problema sicurezza in maniera definitiva. Non è ancora giunto il momento di poter dire quale sia la soluzione, ci sono delle idee che vanno condivise con tutta la giunta. L’unica cosa che possiamo dire ora è che ce ne stiamo occupando e che presto le comunicheremo, ma soprattutto agiremo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.