Ricerca

» Invia una lettera

Via Marcobi piange

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

11 dicembre 2013

Egr. Signor Direttore,

ormai si susseguono le lamentele di cittadini che denunciano quanto sia "umiliante" percorrere la centralissima Via Marcobi un tratto di strada che congiunge praticamente la Piazza Monte Grappa al Palazzo Comunale di Varese. Lampioni spenti o semi spenti da ormai tanto tempo e buio o semi buio sia sotto i portici di entrambi i lati che nella stessa sede stradale. Perché i lampioni, collocati tutti negli archi dei portici , hanno ( avevano ) la duplice funzione di illuminare appunto strada e marciapiedi. Una situazione che qualcuno ha definito "umiliante"
probabilmente pensando al fatto che dovremmo trovarci al centro della capitale della "Land of turism". Se pensiamo all’impegno che l’assessore al Marketing territoriale Sergio Ghiringhelli, coi suoi collaboratori, mette nel migliorare il decoro urbano e nell’organizzare diecine e diecine di eventi natalizi per presentare al top la Città c’è proprio da trasecolare. Non c’è scampo : per andare dalla Piazza Monte Grappa col suo sfavillante pino, alla meraviglia del Giardini Estensi in luminaria di lusso, si deve passare attraverso il buio tunnel di Via Marcobi. Qui non si fa neppure della ordinaria manutenzione. Cose difficili da capire, come è difficile da capire l’atteggiamento di coloro che reggono il Comune di Varese secondo i quali va attesa la realizzazione di un programma generale di ammodernamento degli impianti di illuminazione di tutta la città. Programma molto oneroso e quindi….rinviabile a chissà quando, patto di stabilità permettendo. Forse sarebbe il caso di riordinare le priorità dei bisogni cittadini. E’ più urgente spendere subito milioni di euro per un discutibile parcheggio sotterraneo alla Prima Cappella oppure provvedere a rinnovare la obsoleta illuminazione di mezza città? Perché è chiaro che se via Marcobi piange… tutte le periferie non ridono. La ringrazio e La saluto cordialmente.

Ambrogio Vaghi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.