Ricerca

» Invia una lettera

Vittime di postini frettolosi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

6 settembre 2011

Caro direttore,
una volta a Busto capitava, come credo in altri luoghi, di essere " disturbati" dal postino che suonava sempre due volte, ma anche tre o quattro, perchè doveva consegnarci una raccomandata. Se il destinatario non era in casa lasciava una cartolina compilata che lo invitava a ritirare quanto non era
stato possibile essere consegnato di persona.
Questo era prassi quando non esisteva l’avviso di giacenza elettronico e scrivere a mano era più noioso che affidarsi al progresso. Adesso succede che il postino non suona affatto il campanello e un povero cristo deve farsi un’ora di coda allo sportello postale quando avrebbe avuto il sacrosanto diritto di rispondere al citofono, firmare il contrassegno e ritirare la raccomandata.
Alla Posta di Busto da un po’ c’è un malumore crescente di utenti vittime di postini frettolosi e il borbottio aumenta, sarebbe bene tornare alle antiche abitudini e suonare sempre due volte.

Roberta

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.