Ricerca

» Invia una lettera

Voglio che scoppi la rivoluzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

15 dicembre 2013

Egregio direttore, un certo Berlusconi, ha dichiarato: «Possono controllarmi il telefono, mi hanno tolto il passaporto e possono arrestarmi quando vogliono. Ma non ho paura, se lo fanno ci sarà una rivoluzione in Italia»

Evidentemente si è dimenticato la storia o non ha mai saputo che cosa significa rivoluzione.

Dopo questa dichiarazione sono in attesa che lo arrestino, perché voglio che scoppi la rivoluzione.

Quella vera però, dove ogni singolo cittadino deve necessariamente uscire per strada, metterci la propria faccia, e prendersi le proprie responsabilità.

Vorrei vedere in faccia, chi ha il coraggio di rischiare seriamente la propria vita per il condannato, il riccone di turno che ha guadagnato milioni di euro insieme ad altri come lui, e ha ridotto sul lastrico gli altri italiani onesti.

Sono certissimo, che se dovesse scoppiare la rivoluzione, (quella vera) l’individuo b e i suoi amici saranno scappati all’estero, perché loro, là, hanno conti in banca, società e proprietà immobiliari.

E il popolino? Certo rimarrà in Italia a morire di fame, a combattere per strada e a prendersi botte da orbi.

Grazie per l’attenzione.

 

Felice Ferrazza – Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.