Ricerca

» Invia una lettera

Vorrei mio nonno fosse qui

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

3 novembre 2008

Gent.mo Direttore,

vorrei mio nonno, medaglia di V.Veneto, fosse ancora qui, per rispondere a Daniela Restelli.
Non c’è più il re, neanche in Austria e Germania, siamo in una repubblica, siamo in democrazia e non accetterebbe di vedersi paragonato ai giovani lombardi che combattono per un paese inesistente. Posso solo dire che la sua porta si apriva per chiunque e due chiacchiere e qualcosa da mangiare non li negava a nessuno, marocchino, nigeriano o da chissà dove, perchè si ricordava la fame e il freddo che aveva patito lui e i suoi famigliari durante la guerra. Non si ricordava solo quello, raccontava raramente, non gli faceva piacere, le paure, le corse a mettersi al riparo e avrebbe sicuramente voluto non rivivere più gli anni della guerra.
Raccontava con entusiasmo l’entrata a Trento fra i primi, entusiasmo che era dovuto soprattutto al fatto di vedere avvicinarsi la fine della guerra e il ritorno a casa.
E’ giusto ricordare i sacrifici e onorare la memoria dei ragazzi del ’99 (1899), ma anche profondo rispetto per ciò che sono stati e siamo stati, la nostra storia non è passata invano, non mistifichiamo.

Lena Bandi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.