Alla fine si è potuto tirare un sospiro di sollievo: dopo l’acquazzone dell’anno scorso, alla festa per i laureati targati 2009 è filato tutto liscio. Venerdì 26 giugno il parco in corso Matteotti ha quindi accolto per la dodicesima volta i neolaureati dell’ateneo Carlo Cattaneo – Liuc per l’ormai tradizionale cerimonia. A fare gli onori di casa il presidente dell’università Paolo Lamberti (nella foto, al centro), il rettore Andrea Taroni (a destra di Lamberti), l’amministratore delegato Vittorio Gandini (a sinistra di Lamberti) e i tre presidi di facoltà Valter Lazzari (Economia), Mario Zanchetti (Giurisprudenza) e Giacomo Buonanno (Ingegneria gestionale). Fra il pubblico – oltre ai numerosi parenti e amici dei neo dottori e dottoresse – autorità politiche e militari.
«Questa università è nata diciotto anni e ha visto dodici giornate come questa – esordisce il presidente Lamberti -. L’augurio che voglio rivolgere a questi giovani è di saper operare sempre con scienza e coscienza. La Liuc è nata dalle imprese di questo territorio ed ha come orizzonte di riferimento anche le stesse imprese. È un orizzonte solido, è quel manifatturiero che da sempre contraddistingue la nostra economia. Continueremo dunque a formare giovani interessati ad occuparsi di impresa. E continueremo a formare giovani che si occupino anche di mercati finanziari, come di pubblica amministrazione, perché si tratta di realtà che interagiscono abitualmente con il manifatturiero».
Sono 545 in tutto i laureati “sfornati” nell’anno accademico 2007/2008 di cui 318 in Economia, 117 in Giurisprudenza, 110 in Ingegneria: 97 di loro hanno conseguito il massimo dei voti e lode. Fra questi, tre si sono distinti sia per il percorso di studi che per l’elaborato finale e hanno ricevuto una targa come “miglior laureato”. Si tratta di Stella Cremonesi (Economia), Mariaida Anselmo (Giurisprudenza), Lorenzo Candiani (Ingegneria). «Un grande Presidente americano – ha commentato il rettore Taroni - ha affermato che il lato bello del futuro è che arriva un giorno alla volta. Mi auguro che la formazione che avete ricevuto all’Università Cattaneo vi possa mettere in grado di affrontare giorno per giorno il vostro futuro, realizzare i vostri progetti e, perché no, i vostri sogni, evitando le insidie e le trappole che, come possiamo vedere in questi tempi di grave crisi, sono presenti in numero così rilevante». Di crisi ha parlato anche Michele Graglia, presidente dell’Unione industriali di Varese. «È bello vedere la soddisfazione negli occhi di questi ragazzi. È un motivo di orgoglio e di speranza perché saranno loro domani a portare avanti le aziende. È vero, non è un periodo facile, ma hanno la preparazione e i mezzi per farcela».
Per oggi però è giusto che questi giovani si godano la festa rimandando i pensieri sul futuro a domani. Sulle scelte passate però, non ci sono dubbi: quella di frequentare la Liuc è stata vincente. «L’abbiamo scelta anche perché era vicina a casa – ci dicono Vanessa e Giorgia, laureate triennali in Economia e Dora Lisa laureata magistrale in Giurisprudenza -. Ma qui abbiamo trovato servizi efficienti, docenti disponibili che ti seguono dall’inizio fino alla laurea e non ti abbandonano mai. Ci resta un bel ricordo e non la cambieremmo con nessun’altra università».

[post_title] => Liuc, una scelta vincente. Parola di neolaureati [post_excerpt] => Si è svolta venerdì 26 giugno la cerimonia di laurea all'Università Carlo Cattaneo. 545 i laureati nell'anno accademio 2007/2008 [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => liuc-una-scelta-vincente-parola-di-neolaureati [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2009-06-26 00:00:00 [post_modified_gmt] => 2009-06-26 00:00:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) ) [post_count] => 1 [current_post] => -1 [in_the_loop] => [post] => WP_Post Object ( [ID] => 174518 [post_author] => 10 [post_date] => 2009-06-26 00:00:00 [post_date_gmt] => 2009-06-26 00:00:00 [post_content] =>

Alla fine si è potuto tirare un sospiro di sollievo: dopo l’acquazzone dell’anno scorso, alla festa per i laureati targati 2009 è filato tutto liscio. Venerdì 26 giugno il parco in corso Matteotti ha quindi accolto per la dodicesima volta i neolaureati dell’ateneo Carlo Cattaneo – Liuc per l’ormai tradizionale cerimonia. A fare gli onori di casa il presidente dell’università Paolo Lamberti (nella foto, al centro), il rettore Andrea Taroni (a destra di Lamberti), l’amministratore delegato Vittorio Gandini (a sinistra di Lamberti) e i tre presidi di facoltà Valter Lazzari (Economia), Mario Zanchetti (Giurisprudenza) e Giacomo Buonanno (Ingegneria gestionale). Fra il pubblico – oltre ai numerosi parenti e amici dei neo dottori e dottoresse – autorità politiche e militari.
«Questa università è nata diciotto anni e ha visto dodici giornate come questa – esordisce il presidente Lamberti -. L’augurio che voglio rivolgere a questi giovani è di saper operare sempre con scienza e coscienza. La Liuc è nata dalle imprese di questo territorio ed ha come orizzonte di riferimento anche le stesse imprese. È un orizzonte solido, è quel manifatturiero che da sempre contraddistingue la nostra economia. Continueremo dunque a formare giovani interessati ad occuparsi di impresa. E continueremo a formare giovani che si occupino anche di mercati finanziari, come di pubblica amministrazione, perché si tratta di realtà che interagiscono abitualmente con il manifatturiero».
Sono 545 in tutto i laureati “sfornati” nell’anno accademico 2007/2008 di cui 318 in Economia, 117 in Giurisprudenza, 110 in Ingegneria: 97 di loro hanno conseguito il massimo dei voti e lode. Fra questi, tre si sono distinti sia per il percorso di studi che per l’elaborato finale e hanno ricevuto una targa come “miglior laureato”. Si tratta di Stella Cremonesi (Economia), Mariaida Anselmo (Giurisprudenza), Lorenzo Candiani (Ingegneria). «Un grande Presidente americano – ha commentato il rettore Taroni - ha affermato che il lato bello del futuro è che arriva un giorno alla volta. Mi auguro che la formazione che avete ricevuto all’Università Cattaneo vi possa mettere in grado di affrontare giorno per giorno il vostro futuro, realizzare i vostri progetti e, perché no, i vostri sogni, evitando le insidie e le trappole che, come possiamo vedere in questi tempi di grave crisi, sono presenti in numero così rilevante». Di crisi ha parlato anche Michele Graglia, presidente dell’Unione industriali di Varese. «È bello vedere la soddisfazione negli occhi di questi ragazzi. È un motivo di orgoglio e di speranza perché saranno loro domani a portare avanti le aziende. È vero, non è un periodo facile, ma hanno la preparazione e i mezzi per farcela».
Per oggi però è giusto che questi giovani si godano la festa rimandando i pensieri sul futuro a domani. Sulle scelte passate però, non ci sono dubbi: quella di frequentare la Liuc è stata vincente. «L’abbiamo scelta anche perché era vicina a casa – ci dicono Vanessa e Giorgia, laureate triennali in Economia e Dora Lisa laureata magistrale in Giurisprudenza -. Ma qui abbiamo trovato servizi efficienti, docenti disponibili che ti seguono dall’inizio fino alla laurea e non ti abbandonano mai. Ci resta un bel ricordo e non la cambieremmo con nessun’altra università».

[post_title] => Liuc, una scelta vincente. Parola di neolaureati [post_excerpt] => Si è svolta venerdì 26 giugno la cerimonia di laurea all'Università Carlo Cattaneo. 545 i laureati nell'anno accademio 2007/2008 [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => liuc-una-scelta-vincente-parola-di-neolaureati [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2009-06-26 00:00:00 [post_modified_gmt] => 2009-06-26 00:00:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [comment_count] => 0 [current_comment] => -1 [found_posts] => 0 [max_num_pages] => 0 [max_num_comment_pages] => 0 [is_single] => [is_preview] => [is_page] => [is_archive] => [is_date] => [is_year] => [is_month] => [is_day] => [is_time] => [is_author] => [is_category] => [is_tag] => [is_tax] => [is_search] => [is_feed] => [is_comment_feed] => [is_trackback] => [is_home] => 1 [is_404] => [is_embed] => [is_paged] => [is_admin] => [is_attachment] => [is_singular] => [is_robots] => [is_posts_page] => [is_post_type_archive] => [query_vars_hash:WP_Query:private] => e9a493a59ff06c42b68594031bec92bb [query_vars_changed:WP_Query:private] => 1 [thumbnails_cached] => [stopwords:WP_Query:private] => [compat_fields:WP_Query:private] => Array ( [0] => query_vars_hash [1] => query_vars_changed ) [compat_methods:WP_Query:private] => Array ( [0] => init_query_flags [1] => parse_tax_query ) ) -->