Varese News

Gallerie Fotografiche

Un defibrillatore per Morosolo

1 di 13

30 maggio 2016

Un defibrillatore per la comunità di Morosolo. È stata una domenica speciale per la frazione di Casciago, nonostante il tempo pessimo che ha portato all’annullamento dell’Agrifest. Nei locali dell’oratorio di piazza Giovanni XXIII è infatti stato consegnato il defibrillatore alla Asd Bidone, società che milita nel campionato di Eccellenza del Csi di Varese e che si è appena laureata campione provinciale. A donare l’apparecchio è stata la Live Onlus, associazione che fa della beneficenza il suo punto cardine e che nei suoi 8 anni di vita ha donato ben 108 defibrillatori ad altrettante società o strutture sportive in tutta Italia.

A consegnare il macchinario il presidente della onlus Andrea Zalamena, affiancato da Davide Di Quinzio, giocatore della Spal neopromossa in serie B. Presenti a fare da “padroni di casa” il parroco della comunità pastorale di Sant’Eusebio don Norberto Brigatti e il sindaco di Casciago Andrea Zanotti, oltre al presidente della Asd Bidone Matteo Astuti e al vicepresidente del Csi di Varese Carlo Mariani. A presentare la donazione il giornalista di VareseNews Damiano Franzetti, che ha coordinato gli interventi, tutti centrati sulla fondamentale importanza della presenza del DAE in un centro sportivo come quello di Morosolo, frequentato sia da atleti adulti sia da ragazzini impegnati in varie attività.

Il defibrillatore, donato alla Asd Bidone, verrà messo a disposizione della comunità e condiviso dalle realtà associative del territorio: l’auspicio è quello di non usarlo mai, ma nel caso di emergenze o necessità anche Morosolo è dotato di questo strumento importante e utile per salvare la vita.