Come d’Annunzio regalò il nome a Liala

La figlia maggiore della grande scrittrice racconta, leggendo i suoi appunti, come D’Annunzio le “regalò” il nome che portò a sua madre Liala la fortuna letteraria.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.