Truffa e reati fallimentari, nove in carcere

19 marzo 2018

Intestavano società a prestanome compiacenti per poi farle fallire, truffavano fornitori e imprenditori in giro per il mondo e assumevano e licenziavano falsi dipendenti per incassare indenità di disoccupazione dall’Inps.

Due anni e mezzo di indagini hanno consentito alla Guardia di Finanza di portare a termine l’Operazione Hydra e di arrestare 9 persone, indagate per associazione a delinquere finalizzata alla truffa in materia di erogazioni previdenziali, bancarotta fraudolenta e documentale, ricettazione e truffa aggravata verso ignare imprese commerciali. Sono anche state sequestrate somme di denaro depositate sui conti bancari e beni mobili ed immobili riconducibili agli indagati pari a circa 1 milione di euro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.