Il Baff a Gallarate con l’anteprima dell’ultimo film di Giuseppe Ferrara

Grandi ospiti Bruno Bozzetto, Anna Galiena, Massimo Ghini, Eleonora Giorgi e la serata finale del prestigioso festival del cinema

Anche Gallarate e la Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus grandi protagoniste del Busto Arsizio Film Festival, l’importante manifestazioni cinematografica che si svolgerà nella settimana dal 24 al 31 marzo.

Gallarate, grazie alla rinnovata e fortificata collaborazione tra gli organizzatori del Busto Arsizio Film Festival, la Fondazione Culturale di Gallarate e le amministrazioni comunali delle due Città, ospiterà prime visioni, incontri con personaggi dello spettacoli, attori, registi, produttori, e la serata finale al teatro Condominio “Vittorio Gassman”.

«Questa occasione – commenta a questo proposito Mario Lainati, presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Culturale di Gallarate – rafforza una cooperazione tra Gallarate e Busto Arsizio auspicata da tempo e che in questo modo compie un passo importante nel senso della cultura sul territorio». 

Tra gli appuntamenti di alto richiamo, l’anteprima assoluta, lunedì 26 marzo alle 21.00 al teatro Condominio Vittorio Gassman, dell’ultimo film di Giuseppe Ferrara, “Guido che sfidò le Brigate Rossa” e l’incontro, martedì 27 marzo alle 18 allo spazio festival allestito in piazza Libertà, con il regista, gli interpreti Massimo Ghini e Anna Galiena e Pino Donaggio, che ha curato le musiche del lungometraggio. Inoltre martedì 27 marzo alle 21.00 al teatro del Popolo di via Palestro è atteso il grande animatore Bruno Bozzetto, “papà” dell’indimenticabile Signor Rossi e di capolavori di animazione come “Allegro non troppo”, che incontrerà il pubblico dopo la proiezione di alcuni suoi mediometraggi. 

Il programma gallaratese del Baff  (in attesa di culminare nella serata finale del 31 marzo al teatro Condominio Vittorio Gassman – ingresso su invito – presentata da Roberto Citran con le vallette comiche “Le Galline” e interventi spettacolari del quartetto jazz di Max De Aloe e della compagnia teatrale Coltelleria Einstein, oltre che di interventi circensi e di spettacolo visuale di Teatro Viaggiante e di acrobati, e alla quale saranno presenti anche le due “madrine” del festival, le “Bond Girls” di ieri e di oggi Ursula Andress e Caterina Murino) assicura spazi di grande interesse e rivolti al vasto pubblico, alternando incontri e approfondimenti con i protagonisti cinematografici, a laboratori per i più piccoli e a spazi destinati a proiezioni per le scuole. 

Luoghi deputati ad accogliere la manifestazione a Gallarate saranno il teatro Condominio Vittorio Gassman di via Sironi e il teatro del Popolo di via Palestro 5, oltre a un allestimento con tensostrutture, lo “spazio festival”, allestito per l’occasione in piazza Libertà. 

Proprio allo spazio festival dal 26 al 30 marzo alle 16.30 Stefano Fava, uno tra i più importanti make-up artist italiani, truccatore tra l’altro in film quali Gesù di Nazareth”, “L’ultimo dei Mohicani”, “Camera con vista”, “Manhunter”, “Fitzcarraldo”) sarà a disposizione per un atelier di trucco destinato a tutti coloro che vorranno provare l’ebbrezza e conoscere i trucchi e le magie di un trucco cinematografico. 

Gli appuntamenti gallaratesi del Baff si apriranno sin da domenica 25 marzo alle 18.00 al teatro del Popolo, con l’iniziativa “Baby cartoon” destinata ai bambini e ai ragazzi: la proiezione di cinema di animazione per i più piccoli che coronerà, tra l’altro, una giornata che vedrà alle 16.30 la conclusione della rassegna teatrale per famiglie della Fondazione Culturale “La Scatola Magica” con lo spettacolo “Pigiami”, vincitore del Premio Eti Stregagatto 2004 come miglior spettacolo di repertorio. 

Lunedì 26 alle 18.00 allo spazio festival incontro con Rachid Benadj, regista algerino il cui “Pane nudo” ha ottenuto tra l’altro proprio al Baff 2006 i premi per miglior film, migliore attrice non protagonista, miglior sceneggiatura, miglior montaggio e migliore colonna sonora, e con lo sceneggiatore-attore-regista Angelo Orlando, tra gli interpreti di film come “La voce della luna” di Fellini, “Pensavo fosse amore…invece era un calesse” con Troisi (per il quale ha ottenuto il David di Donatello come miglior attore non protagonista), “Palla di neve” di Nichetti, “Panni sporchi” di Monicelli, e regista di “L’anno prossimo…vado a letto alle dieci” e “Sfiorati”. 

Grande anteprima al teatro Condominio Vittorio Gassman di via Sironi lunedì 26 marzo alle 21.00, con la proiezione di “Guido che sfidò le Brigate Rosse”, l’ultimo film di Giuseppe Ferrara sulla storia vera di Guido Rossa, l’operaio sindacalista genovese ucciso il 24 gennaio 1979 dalle Br dopo aver denunciato un suo collega che diffondeva volantini dei terroristi. Guido Rossa, diventato un simbolo di coraggio nell’opporsi al terrorismo, rivive in questo film, i cui interpreti Massimo Ghini e Anna Galliena saranno protagonisti, con il regista Ferrara e con Pino Donaggio (che si è occupato delle musiche del film) di un incontro di approfondimento con il pubblico martedì 27 marzo alle 18.00 allo spazio festival di piazza Libertà. 

La giornata di martedì 27 marzo – che prevede alle 10.00 al teatro del Popolo un interessante appuntamento con la videoarte di Alessandro Solbiati e Michele Tadini – ha in serbo un’altra “chicca”: alle 21.00, sempre al teatro del Popolo, è infatti previsto un incontro con Bruno Bozzetto, dopo la proiezione di una selezione tra mediometraggi del grande cartoonist. Bruno Bozzetto, di cui restano indimenticabili alcuni lavori di animazione, tra cui “Tapum la storia delle armi”, “West and Soda”, “Vip mio fratello superuomo”, è il creatore di personaggi come il Signor Rossi e di lungometraggi come “Allegro non troppo”, un crescendo di originalità creativa che unisce cartoon che si muovono sulle note di una…attempata orchestra in carne ed ossa. Tra gli interpreti Maurizio Nichetti e Maurizio Micheli. Bozzetto ha ottenuto per i suoi lavori numerosi premi, tra cui l’Orso d’Oro al Festival di Berlino del 1990 per “Mister Tao” e la nomination all’Oscar nel 1991 con “Cavallette” e, in collaborazione con Piero Angela, ha diretto un centinaio di cortometraggi di divulgazione scientifica. 

Ancora allo spazio festival sono attesi alle 18 di mercoledì 28 marzo Claudio Malaponti e Luca Ward con la troupe di “7 chilometri da Gerusalemme”, il film tratto dal romanzo di Pino Farinotti che narra l’incontro tra un pubblicitario in crisi e un uomo che dice di essere Gesù; giovedì 29 marzo appuntamento con Giacomo Campiotti, regista varesino che è anche stato aiuto di Mario Monicelli in “Il Marchese del Grillo”, “Speriamo che sia femmina”, “I picari”, e con Patrizia Pellegrino, che ha da poco affiancato al suo lavoro di attrice quello di produttrice.

Attrice amatissima dal grande pubblico, Eleonora Giorgi è invece attesa allo spazio festival di piazza Libertà venerdì 30 marzo alle 18.00. 

Mentre per le scuole si segnalano le proiezioni al teatro del Popolo di “Ogni cosa è illuminata” di Liev Schreiber (mercoledì 28 marzo alle 10.00), e di “Nuovo mondo” di Emanuele Crialese (giovedì 29 marzo alle 10.00), uno spettacolo inserito nella programmazione teatrale della stagione della Fondazione Culturale è entrato negli appuntamenti legati al Baff, anche per la tematica che affronta: si tratta di “Cinema Sprint Company”, che Coltelleria Einstein porta in scena al teatro del Popolo venerdì 30 marzo alle 21.00. Un divertentissimo spettacolo sottotitolato” film in carne ed ossa”, di e con Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola: la Cinema Sprint Company è un’agenzia specializzata in ricerca e promozione di film introvabili, mai visti nelle sale cinematografiche. E proprio al teatro del Popolo “presenterà” spezzoni condensati di “trailers in carne ed ossa”: thriller, film d’amore, di avventura, polizieschi, western, fantascienza…tra gag surreali, situazioni demenziali, dialoghi acrobatici, giochi di parole, citazioni da film su musiche di Kitaro, Morricone, Rota, Yello, Armstrong, Bregovic. 

Infine, per i bambini di IV e V elementare (su prenotazione obbligatoria al numero 0331 784140 per un massimo di 20 posti disponibili), sabato 31 marzo alle 15.30 allo spazio festival possibilità di partecipare a un laboratorio di manipolazione con creta e plastilina con Fusako Yusaki, la designer e artista giapponese notissima per i suoi film di animazione in cui i personaggi (come il vane blu Peo) si formano dalla plastilina, e apprezzata nei suoi lavori per la pubblicità (con i filmati del fernet Branca ha vinto il Bagatto d’Oro nel 1971), nonché membro di giuria dei più prestigiosi festival di cinema di animazione (tra cui Annecy, Hiroshima, Zagabria, Espinho, Wissembourg). 

Per ogni informazione e per le prenotazioni relativamente al programma gallaratese, è possibile contattare la Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus in via Palestro 5 da lunedì a venerdì dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 19 (telefono 0331 784140). 

Gli incontri allo spazio festival sono a ingresso libero; a pagamento l’ingresso per gli spettacoli e le proiezioni. 

BAFF A GALLARATE: PROGRAMMA

Domenica 25 marzo

Ore 18, teatro del Popolo, via Palestro 5: Baby Cartoon. Cinema d’animazione per bambini. 

Lunedì 26 marzo

Ore 18.00, spazio festival, piazza Libertà: incontro con Rachid Benadj e Angelo Orlando

Ore 21.00, teatro Condominio Vittorio Gassman, via Sironi: “Guido che sfidò le Brigate Rosse”, film di Giuseppe Ferrara con Anna Galliena, Massimo Ghini, Gianmarco Tognazzi. 

Martedì 27 marzo

Ore 10.00, teatro del Popolo, via Palestro 5: “Kirkias. Videoarte” di Alessandro Solbiati e Michele Tadini

Ore 18.00, spazio festival, piazza Libertà: incontro con Giuseppe Ferrara, Anna Galiena, Massimo Ghini e Pino Donaggio.

Ore 21.00, teatro del Popolo, via Palestro 5: selezione di mediometraggi di Bruno Bozzetto e incontro con l’autore. 

Mercoledì 28 marzo

Ore 10.00, teatro del Popolo, via Palestro 5: film scuole: “Ogni cosa è illuminata” di Liev Schreiber

Ore 18.00, spazio festival, piazza Libertà: incontro con la troupe di “7 Km da Gerusalemme” – Claudio Malaponti e Luca Ward 

Giovedì 29 marzo

Ore 10.00,  teatro del Popolo, via Palestro 5: film scuole: “Nuovo mondo” di Emanuele Crialese

Ore 18.00, spazio festival, piazza Libertà: incontro con Giacomo Campiotti e Patrizia Pellegrino 

Venerdì 30 marzo

Ore 18.00, spazio festival, piazza Libertà: incontro con Eleonora Giorgi

Ore 21.00, teatro del Popolo, via Palestro 5: Coltelleria Einstein in “Cinema Spint Company. Film in carne ed ossa”. 

Sabato 31 marzo

Ore 15.30, spazio festival, piazza Libertà: incontro/laboratorio per bambini con Fusako Yusaki. Manipolazione e scultura di creta e plastilina.

Ore 21.00, teatro Condominio Vittorio Gassman, via Sironi: serata finale di spettacolo e premiazione – su invito

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 marzo 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore