A Villa Ponti i migliori esperti di neurofisiologia uditiva

Si concluderà sabato il Simposio dedicato agli impianti cocleari. Organizzato dal dottor Sandro Burdo vede anche le presenza dei maggiori produttori mondiali

Sono oltre 400 gli iscritti al V Simposio internazionale dedicato all’audiovestibologia, agli impianti cocleari e acustici. Visibilmente soddisfatto il dottor Sandro Burdo, responsabile dell’unità di audiovestibologia all’ospedale di Circolo, organizzatore dell’evento: « Questa è una manifestazione che si solge ogni due anni e registra una media di 200 o 250 partecipanti».

Tre giorni di incontri e approfondimenti senza interruzioni, se non per i momenti mondani pensati per far conoscere meglio anche il territorio e i suoi prodotti caratteristici: «Tutti i presenti hanno pagato – ci tiene a sottolineare il dottor Burdo – persino i relatori, com’è nella tradizione internazionale dei congressi. C’è molto interesse per quest’appuntamento».

Ogni biennio, i principali centri di ricerca di bionica audiologica al mondo si riuniscono per un aggiornamento di neurofisiologia uditiva. Per l’edizione 2007, gli organizzatori varesini hanno deciso di affiancare al simposio, anche degli incontri paralleli ad indirizzo clinico per trattare i numerosi aspetti di tecnologia biomedica per la sordità. Grande attenzione per la tavola rotonda che riunirà i quattro principali produttori mondiali di protesi impiantabili in commercio dalla fine dell’anno.

Sono stati anche allestiti tre laboratori ad hoc per lo studio e la valutazione diretta delle più recenti innovazioni tecnologiche: come il sistema di verifica dei problemi audiologici wireless che si collega con il bluetooth al computer, utile soprattutto nei bambini molto piccoli. ( nella foto a sinistra)

L’intero centro congressi di Ville Ponti, parla di problemi audiologici. Discussioni, confronti, ma anche qualche vizio non trascurabile, ovunque dolci, cioccolatini, biscotti, gelati e bibite per spezzare il ritmo di lavoro: « Non abbiamo tracurato alcun particolare. I dolci di mandorle arrivano dalla Sicilia, il vino dalla Toscana e il pane… da Venezia» racconta il dottor Burdo che ha pensato anche al cocktail di apertura a Villa Recalcati, ad una cena a Cantello per assaggiare i famosi asparagi, sino alla cena di gala per salutare tutti e dare appuntamento tra due anni.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.