Assicurazione anticriminalità anche a vittime di violenze sessuali

Il Consiglio regionale vota una mozione: l’obiettivo è quello di estendere la copertura della polizza

Estendere anche alle vittime delle violenze sessuali l’assicurazione regionale  sulla criminalità.

E’ quanto chiede una mozione (prima firmataria la consigliera Silvia Ferretto) approvata oggi a larghissima maggioranza dal Consiglio regionale con la sola astensione del Gruppo della Lega Nord. 

Nella dibattito, dichiarando il voto favorevole da parte dei loro Gruppi,  hanno preso la parola oltre a Ferretto, i consiglieri Carlo Saffioti (Forza Italia), Stefano Zamponi (Italia dei Valori), Luciano Muhlbauer(Rifondazione comunista), Sveva Dalmasso (Per la Lombardia) e Carlo Monguzzi (Verdi).

Massimo Buscemi, Assessore alla Sicurezza nel 2003 quando Regione Lombardia  ha dato via alla polizza assicurativa, ha definito la richiesta di estendere alla vittime delle violenze sessuali la copertura “giusta e necessaria”.

Quanto ai rilievi fatti in Aula  sulla “scarsa informazione” sull’esistenza della polizza, Buscemi ha sottolineato che “si è sempre tenuto su questo aspetto un profilo basso deliberatamente per evitare sospetti di speculazione politica da parte della Giunta su una questione come la sicurezza”.

La mozione chiede inoltre alla Giunta di “adoperarsi al fine di individuare strumenti e criteri per garantire un supporto informativo, psicologico e legale alle vittime e a promuovere campagna regionali per l’educazione alla legalità”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.