Confine, la tutela dei lavoratori passa dal sindacato

Unia Ticino e Moesa e UIL Lombardia e Piemonte hanno sottoscritto oggi a Lugano un accordo dì collaborazione per una migliore tutela dei lavoratori

Gli accordi bilaterali sulla libera circolazione della manodopera, le misure di accompagnamento e la loro applicazione, la necessità di informare e tutelare meglio i lavoratori frontalieri, hanno portato alla

sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra il sindacato italiano UIL ed Unia.        

Il nostro territorio, quello insubrico per intenderci, è e sarà ai centro di interessi e appetiti sempre più insistenti genereranno mutamenti importanti nei flusso e riflusso della manodopera. Una situazione che vedrà confronti dei lavoratori e lavoratrici residenti dalle due parti della frontiera con sempre più determinati tentativi di operare in regime di dumping salariale, i sindacati non possono restare impassibili di fronte ad un’evoluzione del mercati    ‘ lavoro e occupazionale così destabilizzata e di conseguenza, operando su un territorio che è una sorta di laboratorio sperimentale, sono chiamati, per meglio tutelare i salariati sui due lati della frontiera, ad intensificai loro collaborazione in modo da poter disporre degli strumenti necessari per arginare i tentativi di smantellarne sistematico delle conquiste sociali.

In questo senso l’accordo fra UIL e Unia vuole essere la concretizzazione dello spirito internazionalista che al il Sindacato, coniugato ad una realtà economica inserita fra i motori di sviluppo europei.

L’accordo prevede in particolare la collaborazione in materia di riconoscimento dei titoli di studio, di salute e sicurezza sul lavoro, di rispetto del territorio, della promozione delle necessario Infrastrutture e dell’applicazione pratica delle misure d’accompagnamento attraverso controlli specifici effettuati nelle regioni di provenienza de imprese.

L’accordo prevede pure una intensa collaborazione in materia di assistenza giuridica, previdenziale e fiscale tramite del Patronato ITAL ed contempla infine un aspetto legato alle azioni dì proselitismo in favore del due sindacati. La crescita degli effettivi, l’aumentata rappresentatività e la prossimità d’azione sono, infatti, un presupposto Inderogabile per un miglioramento dei rapporti di forza atto a sottoscrivere accordi salariali e contrattuali degni di questo nome.

Unia e UIL si impegnano infine a promuovere momenti seminariali di riflessione su tematiche di importanza transfrontaliera, nel contesto di un polo sindacale laico.

MARCO MOLTENI

Segretario UIL Varese

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.