Da Torino una pioggia di soldi per il nuovo ospedale di Novara

La soddisfazione del Presidente della Provincia Vedovato per lo stanziamento di 350 milioni: «È la conferma degli impegni assunti dalla Regione»

 

Il presidente della Provincia di
Novara, Sergio Vedovato commenta con soddisfazione la notizia dello
stanziamento di 350 milioni di euro deciso dalla Giunta Regionale per
la realizzazione della “Città della salutte e della ricerca”
di Novara.

«Il lavoro fatto in questi mesi –
dice Vedovato – sta dando i suoi importanti frutti. Si tratta di un
impegno assunto già all’inizio del suo mandato
dall’assessore alla sanità Mario Valpreda e che ora si
concretizza ulteriormente con questo stanziamento e altri passi
importanti messi in atto in queste settimane».

«Le promesse fatte – aggiunge il
presidente – vengono mantenute e a Novara si realizzerà
l’Ospedale di riferimento per tutto il Piemonte nord orientale.
È
chiaro che la procedura sarà complessa, ma le basi sono
gettate e sono assai solide, anche per la grande sinergia esistente
tra gli Enti».

«Quanto sta accadendo –
conclude Vedovato – è la conferma dell’importanza che
Novara ha per il governo regionale di Mercedes Bresso. Una importanza
dimostrata concretamente, al di là delle giaculatorie del
centro destra sul presunto disinteresse di Torino per il territorio
novarese. Il prossimo passo, che verrà compiuto nelle prossime
settimane, sarà la definizione delle linee guida per la
progettazione dell’ospedale, che ci consentiranno di firmare dopo
l’estate l’accordo di programma che darà il via alla
realizzazione della Città della Salute».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.