Il caso VCO fa scuola all’Expo Italia

Giovedì 24 la comunità Verbano-Cusio-Ossola presenterà i suo sforzi di pianificazione territoriale

Un’area territoriale pianificata, organizzata, sostenibile e vitale allo stesso tempo. Questo è il sogno del Verbano Cusio Ossola, una comunità che da anni sta lavorando alla pianificazione del suo futuro, con dei valori ben precisi di cui discuterà giovedì 24 maggio, alla fiera Expo Italia Real Estate 2007 (a Rho Pero).

Il Verbano Cusio Ossola si caratterizza per una particolare configurazione paesaggistica e territoriale. Il territorio è limitatamente occupato da parti edificate ed evidenzia grandi superfici verdi e boschi. Questa zona gode di una vicinanza strategica con l’area metropolitana milanese e la bassa provincia di Varese, lungo l’asse storico del Sempione.

La Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola ha promosso un processo di partecipazione che ha prodotto un apprezzato piano strategico. Anche gli enti locali si sono associati e coordinati per attivare, con il coinvolgimento di soggetti privati, processi di pianificazione strategica. La principale realtà urbana ed economica della provincia, formata dal territorio di dieci comuni collocati sulle rive dei laghi con 60.000 abitanti, ha sottoscritto un “patto per lo sviluppo sostenibile” e attivato tre tavoli di lavoro con i principali attori pubblici e privati: per lo sviluppo; per il territorio e l’ambiente; per i servizi e il welfare.

L’iniziativa più importante è la scelta recente di consorziamento di tutti gli enti locali (Comuni e Comunità Montane) per partecipare, con il sostegno dell’Amministrazione Provinciale, alla progettazione di un Programma Territoriale Integrato (P.T.I.), da presentare alla Regione Piemonte per avere accesso all’erogazione dei finanziamenti comunitari, regionali e derivanti dall’accordo di programma quadro.

Il tema della qualità è il parametro comune a tutto il P.T.I. Esso ha il compito di “rendere sistema” territoriale, economico e socio-culturale una serie di programmi e di progetti che, secondo le linee guida proposte dalla Regione, si articolano in quattro settori: riqualificazione territoriale, innovazione e transizione produttiva, sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, valorizzazione delle risorse umane.

L’innovazione si manifesta attraverso proposte per la ricerca applicata alle produzioni di eccellenza storicamente presenti (casalingo, lapideo, turistico, florovivaistico) e a nuovi settori (impiantistico, energetico). In questo settore è di particolare importanza il rilancio del Parco Tecnologico del lago Maggiore.

La sostenibilità ambientale, insieme alla promozione e realizzazione di un sistema territoriale compatibile con le caratteristiche identitarie della provincia, si esprime attraverso numerosi e importanti progetti nel settore energetico; particolare attenzione va allo sviluppo delle energie rinnovabili: idroelettrico (che rappresenta già oggi un valore di produzione lorda di energia pari a oltre una volta e mezza il consumo interno lordo del VCO), biomasse legnose (derivate dalla “manutenzione” del territorio boschivo e dell’attivazione di una filiera del legno), riqualificazione dei rifiuti (combustione della quota di organico proveniente da una raccolta differenziata che si caratterizza già per la posizione di massima eccellenza nelle graduatorie nazionali).

L’appuntamento fissato per conoscere il "caso" VCO è quindi all’Expo Italia, in particolare presso lo stand del Centro Estero per l’Internazionalizzazione SCPA.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.